This is a print version of story Maiala napoletana 50 enne by paparazzo1963 from xHamster.com

Maiala napoletana 50 enne

Vi racconto cosa mi è successo qualche anno fa. Ho una vicina di casa che allora aveva 50 anni io 25 divorziata dal marito. Una bella signora con una 5 di seno. Incontrandola per strada gli ho chiesto se qualche giorno aveva voglia di prendere un caffè a casa mia. Dopo qualche giorno mi chiama dicendomi metti su il caffè che arrivo. Parlando del più e del meno gli ho chiesto se era sola se avesse qualcuno con cui sfogarsi, lei mi riponde di no, che ormai l'età avanza e si diventa vecchi. Io gli rispondo che avrebbe fatto gola a tanti, anche ai miei amici. Lei mi guarda con la tazzina in mano e mi dice io ti piaccio? io gli ho risposto di si. Mi alzo per andare a portare la mia tazzina, mi segue e mi dice che mi ha visto arrossire e che dal pantalone ha visto qualcosa qualche sporgenza. Era vestita con un fouson nero con una maglia lunga che faceva intravedere il culone enorme. Mi guarda di nuovo il pantalone e scoppia a ridere. Io pensavo che figura di merda! e mi sono messo a lavare le tazzine. Dopo un po arriva e mi dice all'orecchio, tu stai calmo. si mette dietro di me, mi sbottona e tira fuori il cazzo tutto duro, e inizia a fare su e giu con la mano mentre mi sussurrava nelle orecchio, che bel cazzo che hai. Dopo un minuto circa sborro sul mobile della cucina... una sborrata mai fatta prima. Mi dice mamma mia che voglia che avevi, mi giro e me lo prende in bocca per pulirmelo si tira fuori le tette e inizia a farmi una spagnola e mi dice che si voleva divertire, che era da tanto tempo che non faceva l'amore. Il tempo era poco perchè dopo qualche minuto sarebbero arrivati i miei zii, Le si ricompose e io a pulire il mobile della cucina tutto sborrato. L'indomani mi chiama e mi dice di andare a prendere il caffè a casa sua. arrivo a casa sua e la trovo con una gonna di jeans una camicetta sbottonata dove si vedevano quelle belle tette. Avevo gia il cazzo duro. Non faccio in tempo a salutarla che li alzo la gonna da dietro e incomincio a strofinarlo sulla fica e sul culo. Era bagnatissima entrato subito, godeva come una porca si toccava le tette e diceva sono la tua troia scopami. dopo queste quattro parole sono arrivato dentro di lei, e mi ha detto certo che duri poco! io gli ho risposto che era il mio sogno di donna che non potevo res****re più a lungo. Va in bagno si fa il bidè e torna tutta nuda. E mi dice: adesso mi voglio divertire io. me lo prende in bocca e mi dice adesso voglio che mi scopi. Erano le tre del pomeriggio, la gente ancora dormiva nel palazzo, io sopra di lei che la pompavo, e lei che si tappava la bocca per non urlare e farsi sentire, dopo 5 minuti ho notato che ero tutto bagnato, la pancia le gambe, il divano pure aveva una chiazza enorme. Allora ho detto questa a sborrato tutta, mi sposto e lecco tutto il suo piacere, continuava a lavarmi la bocca e io che bevevo. Gli dico che la voglio scopare nel culo e lei mi dice di no. intanto tentavo da davanti a ficcarlo lo stesso. Mi diceva smettila ho detto no! Mi sono bagnato la mano con la fua fica e ho incominciato a mettere il dito nel culo. Era strettissimo piano piano si sarebbe allargato e tutto bagnato. Continuava a dire non metterlo ti prego. Come non detto, appena ho visto che era bagnato ho incominciato a mettere solo la cappella, e sentivo lei che diceva no! no! No! alla fine avevo tutto il cazzo dentro al suo culo gli piaceva un casino. Continuava a dirmi si ti sborro! ti Sborro! Neanche dopo 2 minuti arrivo di nuovo sborrandogli sulle tettone. Una gran porca si leccava le tette piene di sperma, si e ripulita tutto il seno. non c'è la facevo più ero stanchissimo. Lei anche. Mi ha detto che li è piaciuto molto e che non vedeva la voglia di rifarlo. Mi faccio una doccia e la saluto. dopo una settimana la chiamo e gli dico se ci potevamo vedere, lei mi mrisponde che è indisposta e non si può fare niente. Io mi arrabbio perchè volevo scoparla. Gli chiudo la telefonata e dopo qualche minuto sento suonare alla porta era lei. Mi dice che non si poteva fare niente perchè stava arrivando il figlio a prenderla per portarla a fare la spesa. Mi baciava in continuazione. Mi fa sedere sul divano e inizia a prenderlo in bocca. Un pompino cosi non me l'ha mai fatto nessuno. Fino in gola e mi diceva fammi bere porco, dopo 2 minuti arrivo dentro la sua gola. voleva uscire per non prenderlo tutto dentro io invece gli ho tenuto la testa dicendole bevi tutto. Mi ha ripulito tutto mi guarda e mi dice adesso voglio che mi baci. A me fa un po schifo. Lei mi prende e mi bacia senza sosta, sentivo il mio sperma dentro la sua bocca. Uno schifo assurdo, Va in bagno per risistemarsi, si guardava allo specchio e diceva sei un porco. Mi avvicino gli tiro giù i pantaloni e gli faccio sentire che il cazzo era ancora duro. La metto a pecora e comincio a sbatterla nonstante le sue cose. Mi diceva basta che sta arrivando mio figlio, smattila. Tiro fuori dalla fica e giu dentro nel culo, di prepotenza, e lei inizia a godere come una porca. Sentiamo la macchina del figlio che suona da sotto, lei si leva e dice basta. Mi guarda e mi dice un'altra volta. E io, mi lasci cosi? si rimette a pecora e dopo qualche minuto finalmente gli sborro nel culo. E continuato cosi per almeno 3 anni. Una gran maialona. Sono state le scopate più belle


Story URL: http://xhamster.com/user/paparazzo1963/posts/157553.html