This is a print version of story La sorella della mia ragazza...a Natale by RioFoto001 from xHamster.com

La sorella della mia ragazza...a Natale

Ho diciotto anni e sono fidanzato con Bea, una bella ragazza, brunetta con un fisico atletico e tosto, bocca fantastica due tettine appuntite e dure, un sedere bellissimo tondo e duro....con Lei abbiamo fatto l'amore ovunque e nelle situazioni più strane...ma queste sono altre storie.
Io frequentavo tranquillamente la casa della mia bella, Amicissimo della madre milf voluptuose ;-), della zia vecchia porca zitella, del padre brava persona e della sorellina Barby.
Quest'ultima che aveva un paio di anni in meno di Bea, era completamente diversa dalla sorella. Bionda occhi molto chiari, fisico longilineo, allora già più alta di tutta la famiglia, bocca rosa come se avesse sempre un rossetto lucidalabbra e soprattutto due bocce enormi, no, non enormi ma molto grandi ed anche un pò pesanti. Sul suo fisico però erano perfette. Se non fosse stata così piccola e già fidanzata ci avrei fatto un pensierino, non nego che mi capitava di fantasticare su di lei quando la vedevo girare mezza nuda per la casa....o mentre ci azzuffavamo giocando.
La sera di Natale dopo aver cenato a casa mia con amici e parenti, vado a casa di Bea dove mi aspettavano per aprire i regali, tutta la famiglia riunita più due coppie di amici.
Come al solito faccio il pagliaccio e ci divertiamo un sacco.... si mangia il panettone i dolci si gioca un pò a carte e si beve parecchio.
A fine serata, quando stò per andare via, la zia si preoccupa per il mio rientro e propone che io resti a casa loro a dormire. Tutti erano daccordo, la mamma appoggio la proposta imponendomi la cosa, il padre non aveva problemi, daltronde era da solo contro quattro donne e di solito non si metteva mai in mezzo.....morale rimasi lì a dormire.
Dove ? sul divano proposi Io.
No disse il capo, la mamma, dormi nel letto matrimoniale dove dormono Bea e Barby così stai più comodo.
Ok, certo non ci sono problemi per Bea ne per la sorellina che subito mi prese per il braccio tirandomi verso la loro stanza dove dovevamo sistemare lenzuola e cuscini prima di andare a nanna.
Mi danno una maglietta ed un pantaloncino....dopo un pò ci infiliamo sotto le coperte, Io mi piazzo al centro con la scusa che così le sorelle non si sarebbero bisticciate come sempre facevano.....
La mamma e la zia ci vennero a salutare con il bacetto della buona notte come a tre figlioletti rimboccandoci le coperte. La mamma ci redarguì dicendo di dormire e fare i bravi,anche se agitava le sue grosse tette che si agitavano sotto la vestaglia come se fossero volute saltare con noi nel letto. E la zia baciandomi quasi mi infilò la lingua in bocca....tutto ciò risvegliò cio che avevo nel pantaloncino e che sembrava assopito.
Appena spenta la luce diedi un bacio di buona notte, con auguri di buon Natale a Barby e poi iniziare un pò a limonare con la mia Bea. Due chiacchiere zitti zitti qualche bacione con lingua profonda e qualche palpatina....poi Lei mise le mani casualmente fra le mie gambe e trovò un bel bastone duro duro.
Stranamente, si tirò indietro dicendo che c'erano i genitori nella stanza difronte e la sorella a pochi centimetri...." Dormiamo adesso poi domani ci divertiamo..." Ok cerchiamo di dormire....nella mia testa roteavano le tette della mamma e la lingua della zia in più ero tra due donne profumate e il mio cazzo non aveva nessuna intenzione di andare a nanna.
Dopo qualche minuto sento il respiro di Bea che tradisce il fatto che si era addormentata. Allora spingo il mio culetto contro quello della sorellina che era stesa girata verso l'esterno del letto. Dopo qualche secondo Lei restituisce il colpetto. Mossa tattica,,,, mi giro morbidamente e mi ritrovo accucciato dietro Barby.... Sento il profumo dei suoi boccoli dorati, della sua pelle, avvicino il mio corpo al suo, Lei indossa una camicetta da notte in cotone felpato lunga fin sotto le ginocchia...
Avvicino il bacino fino a farle sentire il membro duro fra le natiche.
Non reagisco, ma nel silenzio della notte sento il suo cuore che aumenta il ritmo dei battiti.. Mi struscio un pò con delicatezza energica....Lei si inarca leggermente......è sveglia e gradisce " l'appoggio ".
Infilo il mio viso tra i suoi capelli ed inizio a baciarle il collo e titillarle il lobo dell'orecchio......si scioglie, si abbandona, le infilo una mano sotto al braccio ed afferro la sua mammella destra stringendola come fosse una brioche che morbidezza compatta...Le piace da morire inizia a gemere sommessamente, il suo grosso capezzolo inizia ad indurirsi, allunga la mano per sentire il mio membro che continua a spingere fra le sue natiche. lo prende in mano ed inizia una sega leggera....un rituale silenzioso ed intenso. Dopo pochissimi minuti di masturbazione la sua mano tira sù la camicia da notte ed io mi trovo a contatto con la sua pelle da ragazzina, liscia come una pesca, la mia mano stende fra le sue cosce fino ad una folta e morbida peluria poi arrivo al suo bocciolo di rosa. è già molto bagnato, lo massaggio un pò e poi infilo piano il mio dito anulare per saggiare la sua profondità.....bagnatissima potevo entrare senza problemi la bambina già aveva avuto esperienze..... prendo con la mano il mio cazzo di marmo, come durezza ma di fuoco come calore e lo appoggio alla sua fighetta ....lei non se lo fà chiedere due volte, inarca il culetto e con la patata bollente mi avviluppa la cappellona....Io spingo in quel lago rovente, che bella scopata il suo sedere spingeva sulla mia pancia io le stringevo i seni e le torturavo i capezzoli diventati durissimi, anche le aureole si erano restrinte ed erano grinzose e dure.
....Rumori...fermi tutti...ci blocchiamo come ghiacciati.
Bea si gira, mi carezza il sedere con una mano e si abbraccia a mè da dietro.. sento le sue tettine che spingono dietro la mia schiena....ma dorme ancora.
I rumori vengono dalla stanza dei genitori , la mamma si alza, viene in camera da noi, Io con gli occhi socchiusi guardo quello che fà si avvicina a Barby paralizzata, si abbassa e la bacia sulla fronte, le sue poppone adesso solo protette da una leggera camicia da notte sono a dieci centimentri dal mio viso.
IL mio cazzo dentro la fighetta di Barby ha un sobbalzo, Lei lo ha notato poi me lo ha raccontato,la mamma si sposta dal lato di Bea e rabbocca la coperta anche a lei. Io Giusto per tenere alta la tensione do un colpetto a Barby che geme...e poi si sfila il mio membro dalla sua passerotta, facendo un rumorino sordo..flop...
La mamma guarda le nostre posizioni...eravamo un trenino....andando via mi dà un pizzicotto al piede...lo presi come gesto di approvazione ...ma non sò...poi andò in bagno e io sarei voluto andare con Lei.
Invece ripresi a scoparmi la figlia Barby....Bea si rigirò dall'altra parte e noi fummo pù liberi, affondi morbidi e delicati.
Barby come sonnambula si sfila dal cazzo ad occhi chiusi si siede sul letto e si sfila la camicia da notte buttandola a terra poi si gira verso di me mi abbraccia mi infila la lingua in bocca e si infila il pisello fra le gambe.
i suoi seni si schiacciano contro i miei pettorali che bel calore....scopiamo ancora un pò, la sua bocca è profumata ci sbaciucchiamo come se fossimo lontani da tutti Io sono pienissimo....Lei lo capisce, si alza dal letto e socchiude la porta poi mi fa andare verso di lei si inginocchia e lo prende in bocca. mi succhia benissimo le spingo la testa fra le gambe lo ingoia quasi tutto ma quando esplodo il mio sperma era talmente tanto che le è uscito dalle narici abbiamo sporcato tutto il tappeto che abbiamo infilato sotto al letto. Quando siamo tornati sotto le coperte ci siamo addormentati subito ma la mattina quando Bea si è svegliata e mi ha trovato a dormire abbracciato alla sorella un pò si è incazzata.....ma dopo qualche coccola profonda si è rasserenata subito...
Sicuramente una delle più belle Notti di natale da me trascorse.....Grazie alla sorella della mia ragazza.





Story URL: http://xhamster.com/user/RioFoto001/posts/153841.html