This is a print version of story le galline vecchie fanno buon brodo... by Orphendemon from xHamster.com

Le galline vecchie fanno buon brodo...


Con il lavoro che faccio (istruttore di nuoto) le mie avventure sessuali sono all'ordine del giorno, nella piscina dove lavoro sono molte le ragazze e le donne che farebbero di tutto per spompinarmi: all'inizio della mia carriera sceglievo le più fighe... ma dopo qualche anno sebbene le ragazze che mi trombavo fossero delle strafighe da urlo, mi capitava di non essere pienamente soddisfatto. Così è iniziata la mia vera e propria passione per le donne mature. Quelle che più mi eccitano sono quelle donne sulla quarantina, ancora piacenti, curate e magari anche sposate, che inizialmente si limitano a guardarmi e poi ti chiedono con lo sguardo di farsi scopare come i loro mariti non farebbero mai. Tutto ciò è molto eccitante, ma la settimana scorsa mi è successa una cosa che vale la pena di raccontare.
Stavo per iniziare la mia solita lezione di aqua-fit, delle 21:30 quando vedo entare in vasca due donne molto appariscenti sulla quarantina, quel genere di donne che mi fa arrapare tantissimo... formose, prosperose e molto molto molto provocanti. Iniziata la lezione è subito iniziato il gioco di sguardi e di sorrisetti che lasciavano poco spazio all'interpretazione. Così mentre continuavo , già pregustavo e immaginavo cosa avrei potuto combinare con almeno una di loro. Però non mi rendevo conto che il mio muscolo involontario era già in perfetta erezione: cosa che però hanno notato tutte le clienti. Colti i sorrisetti e gli sghignazzi di tutte le donne in piscina, sul momento non vi nascondo un certo imbarazzo, ma poi ho fatto finta di nulla, anzi la cosa iniziava a piacermi. Finita la lezione, mi sono recato negli spogliatoi maschili, (vuoti): dovevo assolutamente far cedere l'erezione prima di andare al bar della piscina e incontrarle per vedere un pò il dafarsi. Ma non c'era verso... più mi sforzavo di non pensarci e più il mio cazzo rimaneva duro e dritto, allorchè mi sono chiuso in bagno per farmi una sega, e mentre me lo menavo di brutto sento entrare qualcuno. Convinto fosse il ragazzo che fa sempre le pulizie prima la chiusura , ho continuato non curante a masturbarmi, quando ad un certo punto sento delle voci femminili. Rizzate le orecchie, mi rendo conto che erano le due donne mature che mi avevano puntato in precedenza. Non potevo chiedere di meglio... Esco dal bagno, esponendo il costume che pareva scoppiare.
Me le trovo così d'avanti, in accappatoio, che mi guardavano come un leone guarda una gazzella...Senza dire una parola... si tolgono gli accappattoi, mi abbassano il costume e mi iniziano a pompinare a turno.Temendo di essere disturbato dal ragazzo delle pulizie, sono corso però a chiudere la porta, dando così inizio alle danze. Così mi hanno ripreso a pompinare entrambe erano già fradice e con i capezzoli duri come 2 chiodi... poi una di loro a preso a leccarmi il buco del culo mentre l'altra si spingeva il mio cazzo dentro la sua figa slabbrata e bagnatissima. Poi mentre l'altra gemeva come una trioa, l'altra le infilava tutta una mano dentro la figa così così sono uscito dalla figa di una per trapanare il culo dell'altra che aveva adesso due mani dentro la figa dell'amica. ero eccitatissimo così le sono venuto dentro il culo, ma la mia verga non ne voleva sapere di abbassarsi per la gioa delle due troie che se lo passavano a turno tra bocca e tette, così poi si son scambiate le parti, poi ho iniziato io a nfilare la mia mano dentro la figa di una delle due, mentre l'altra mi succhiava il cazzo talmente affondo che contemporaneamente mi leccava le palle (da notare le dimenzioni del mio cazzo... una gola così non l'avevo mai vista) al massimo dell'arrapamento le sono venuto in gola talmente tanto che le è uscita parte della mia sborra dal naso che per poco non si affogava. Dopo un'ora di porcate indicibili ero esausto, l due panterone mi avevano abbattuto, avevano vinto, ci siamo fatti una doccia assieme e mentre loro parlavano del più e del meno, di figli e mariti, mi sono rivestito le ho salutate e sono tornato a
casa con un senso di felicità inimmaginabile. Dopo quella sera ho avuto modo di reincontare spesso Amalia e Cristina, cognate, con una passione condivisa per il fisting e per i cazzi giganti.


Story URL: http://xhamster.com/user/Orphendemon/posts/131878.html