Storie in famiglia 2


La bella Holly, dopo l’uscita dalla casa della madre, si è rifugiata nel suo appartamento andando a stendersi sul letto. Nella mente le ronzano ancora le frasi della madre. Che la sua genitrice fosse una donna molto libera e per niente complessata o frustrata l’ha sempre saputo. Sa che ha un rapporto con suo figlio Serghej come pure sa della relazione che suo marito ha con sua madre e dalla quale ha avuto anche un figlio. Tutte cose che non gli sono mai state nascoste ne dal marito ne dal fratello. Ciò nonostante non può credere che la madre gli abbia proposto di far entrare nel suo letto suo figlio Robby e farsi chiavare. Quella “stronza” della cognata le ha anche dato corda. E tutto perché hanno manifestato la volontà di farsi montare dai rispettivi nipoti. Già, è facile a dirsi. Farsi cavalcare dal proprio nipote non è tanto semplice. Si può essere troie quando si vuole ma ci vuole una bella dose di coraggio per trascinare un puledro come Erik nel proprio letto. Figurarsi poi farsi chiavare dal proprio figlio. Cerca di scacciare quei perversi pensieri. Ma la figura dei due ragazzi si proietta continuamente nella propria mente. Sono entrambi nudi ed eccitati. Li vede avvicinarsi e circondarla. Suo figlio Robby le sta davanti e suo nipote le si mette dietro. Entrambi premono il proprio corpo contro il suo. La pressione che esercitano le fa sentire la prepotente eccitazione che li pervade. Si lascia andare. Il figlio la penetra nella vagina ed il nipote la sodomizza. È una sensazione meravigliosa quella che la pervade. I due puledri pompano con foga i loro genitali l’uno nel culo e l’altro nella fica. Li ama. Il suo corpo è in preda a brividi di piacere. Sente salire nella gola un urlo che prorompe nella stanza. Ha avuto un orgasmo. Sta godendo. La sua mano si riempie di umori. Li porta alla bocca e li lecca. Ritorna in se. Il sogno è finito. Si è masturbata desiderando di fare sesso con il figlio ed il nipote. Si gira su un fianco e assume la posizione fetale. Un sorriso le illumina il viso. Ha ragione Yvonne. Il sogno è lo specchio della realtà. Holly è innamorata di suo figlio. Sta per addormentarsi quando nella stanza entra suo marito Geoffrey il quale vista la moglie nuda e con il culo rivolto a lui, si libera dei suoi indumenti e si distende dietro la moglie modellando il suo corpo sulla forma assunta da Holly. Con una mano le allarga le natiche e fa sì che il suo fallo vada a posizionarsi nello spacco che divide i glutei. Le passa le braccia intorno al torace e si ancora alle grosse tette. Il cazzo è a contatto della fica. Gli umori sono ancora presenti. Geoffrey: “Sei tutta bagnata. Ti sei masturbata? Chi è l’uomo che ti ha indotto a darti piacere da sola?” Holly: ”Prima di rispondere alla tua domanda rispondi alla mia. Forse capirai chi è, anzi è meglio dire chi sono gli uomini che mi hanno indotto a masturbarmi. Il tuo rapporto con mia madre com’è? Voglio dire quando siete insieme Yvonne si sente appagata dalle tue performance sessuali? È soddisfatta?” Geoffrey: “Se tua madre non è un’attrice direi proprio di si. Prima di ricoverare il mio cazzo nella sua vagina ci divertiamo ad esplorare i nostri corpi con le mani e con la lingua. Yvonne, tua madre, gode in continuazione. Non credo che finga. Le sue eiaculazioni sono vere. Del resto mi conosci. Quando sto con te faccio le stesse cose che faccio con lei e tu ne sei soddisfatta. Perché mi hai fatto queste domande?” Holly: “La tigre è in calore ed ha adocchiato due bei tigrotti su cui stendere i suoi artigli.. Il bello è che ci ha detto pure di chi si tratta. Qui casca l’asino. Ci ha proposto di fare lo stesso. In un primo momento il mio pensiero è corso a te poi a mio fratello. So che entrambi, a turno, le fate visita e vi trastullate con il suo corpo. Ho creduto che non riuscivate più a soddisfare il suo bisogno di sesso. Da quanto mi dici e credo che anche per mio fratello sia lo stesso, arguisco che si tratta di una vera esplosione di ormoni. Mia madre è innamorata pazza dei due tigrotti e credo che in questo momento si stia facendo cavalcare se non da entrambi ma almeno da uno di loro e so pure da chi.” Geoffry: “Moglie. Per caso i due tigrotti a cui alludi sono nostro figlio ed il figlio di tua cognata? Robby ed Erik? Tua madre vi ha invitate a farvi chiavare dai vostri rispettivi figli? Sono loro i due uomini su cui hai fantasticato? Nella tua fantasia ti sei fatta chiavare da tuo figlio?” Holly: “Sì. E se proprio vuoi saperlo ti dico che non mi sento in colpa per aver desiderato che mio figlio mi chiavasse.” Geoffrey: “Buon sangue non mente. Anche in questo sei uguale a tua madre. Tale madre tale figlia. Da quanto ho capito vuoi entrare nel letto di tuo figlio e farti montare? Tua madre ti ha detto anche di Erik. Farai lo stesso con lui?” Holly: “Certo. Perché lasciarlo solo a sua madre. Non è giusto.” Geoffrey: “Ed io? Nel frattempo che tu ti sollazzi con tuo figlio e con tuo nipote cosa vuoi che faccia?” Holly: “Hai mia madre. E poi c’è Janet. Corteggiala vedrai che ti cadrà fra le braccia. Non farlo in questo momento perché non ti presterà attenzione. È tutta impegnata a soddisfare le voglie di suo figlio. Basta parlare. Tutto questo mi ha eccitata. Amami. Trattami come fossi mia madre.” Geoffrey le fa sollevare una gamba e la penetra standole dietro. Holly sente il grosso cazzo del marito scivolare lentamente nella sua vagina e mugola. Appena il cazzo è affondato per intero nel ventre di sua moglie Geoffrey smette di spingere e con una manovra da acrobata mette sua moglie a pancia sotto e senza sfilarle il cazzo dalla fica. Si ritrova così disteso sul corpo della moglie. Holly continua a miagolare. Sentire il cazzo del marito che preme contro il suo utero la manda in visibilio. Dopo lunghi minuti di stasi l’uomo incomincia a pompare lentamente il cazzo nella vagina di Holly. La donna parte per un viaggio nella via Lattea. Si sente proiettata nella stratosfera. Il marito con le dita le tortura i capezzoli aumentando così il suo piacere. Lei allunga una mano e poggia le dita sull’inturgidito clitoride. Lo artiglia e comincia a menarlo come fosse un piccolo cazzo. Il piacere le invade il cervello. L’uomo aumenta la velocità del dentro fuori. Holly lancia lunghi e sonori ululati. Più e più volte il grosso glande sbatte contro l’utero della donna. Il corpo della donna viene attraversato da scariche di adrenalina. Sta per avere un orgasmo che giunge puntuale. L’uomo lo avverte perché sente la moglie gridare. Anche lui è vicino al piacere. Ancora pochi secondi e poi l’uomo e la donna raggiungono l’acme del piacere. il marito eiacula nel ventre della moglie un fiume di sperma riempendole la vagina. Geoffrey, esausto, sfila il cazzo dalla fica di Holly e si abbatte di schiena sul letto. “Dio. Non mi hai mai chiavata con tanto ardore. E’ così che scopi mia madre? Ora capisco perché lei non rinuncerà mai ad averti nel suo letto. Per quanto mi riguarda puoi continuare ad amarla purché continui ad amare anche me allo stesso modo e con la stessa intensità.” “Puoi essere certa che il mio amore per te e tua madre sarà in eguale misura. Ora mi dici come intendi agire con nostro figlio?” “ Aspetterò che rientri e andrò a trovarlo in camera sua. Mi offrirò e se non mi prenderà giuro che lo violenterò.” “E’ tanto il desiderio che nutri nei suoi confronti? Ricorda che hai detto che in questo momento sta trastullandosi con tua madre e conoscendola ti assicuro che lo ridurrà uno straccio. Non puoi aspettare che si riprenda?” “No. Voglio che avvenga stanotte altrimenti non avrò più il coraggio di farmi chiavare da mio figlio. Ti prego, nei prossimi giorni non mi cercare. Se hai necessità di fare sesso fatti cavalcare da mia madre. La farai felice. Puoi anche dirle che le ho dato ascolto.” Holly trascorre il resto della serata e buona parte della notte aspettando il rientro del figlio. La donna trascorre una notte insonne. Ha atteso invano il rientro del figlio. Quando è ormai certa che Robby non sarebbe rientrato si lascia andare e si addormenta. Prima che la sua mente si offuschi vede l’immagine di suo figlio steso nudo al suo fianco. Dovranno passare molti giorni prima che abbia la possibilità di possedere suo figlio.
86% (6/1)
 
Categories: Taboo
Posted by sukh1122
3 years ago    Views: 292
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments