Al calduccio

Il fuoco schricchiolava nel camino riscaldando per bene il soggiorno. Sdraiata sul lettino Lucia - una bella ragazza mora di quasi 27 anni - con solo un completino intimo a coprirla, beveva una tazzina di thè godendosi il calore che c'era lì vicino a lei. La sua fidanzata Giada, bionda con un braccio completamente tatuato era seduta sull'asciugamano lì per terra vicina a lei e la massaggiava sulle gambe provocandole piccoli piaceri che la costrinsero a smettere di bere il suo thè caldo. Quando posò la tazzina su un tavolino accanto al lettino, Giada capì che poteva entrare in azione e così fece. Si accovacciò sul corpo caldo della propria ragazza e iniziò a baciarla delicatamente aumentando così l'eccitamento di Lucia che fremeva dalla voglia di essere scopata. Le due s'abbracciavano teneramente come se non volessero rompere quell'attimo di romanticità ma entrambe volevano andare oltre. Giada iniziò così a passare le sue mani sul corpo dell'amata soffermandosi maggiormente sui capezzoli che spiccavano oltre il reggiseno e tra le gambe ben fatte. Dopo leccatine sotto il collo e baci a stampo, Giada tolse il reggiseno alla fidanzata che imitandola glielo tolse anche lei. Le due, ormai consapevoli d'esser eccitate, iniziarono a sfiorarsi reciprocamente dando piaceri l'una all'altra. Sotto il corpo fremente della fidanzata, Lucia lanciava gridolini che avvertiva la sua fidanzata dell'ormai orgasmo quasi raggiunto. Giada allora colse l'occasione al volo e iniziò a penetrare più velocemente la fidanzata che poco dopo innondò le dita delle ragazza del suo liquido caldo. Quest'ultima le fece leccare le proprie dita per poi lei stessa leccarle la lingua umida della bella ragazza mora. Qualche istante dopo le due s'invertirono le posizioni e Giada che fino ad allora aveva dominato quasi completamente la fidanzata ora le stava sotto fremente di ricevere glistessi piaceri che lei le aveva già dato. Si distese sul lettino e aprì le gambe facendosi sfilare anche il perizoma nero che indossava. Mentre Lucia le scrutava la vagina ben fatta senza neanche l'ombra di un pelo, Giada s'iniziò a passare l'indice della mano sinistra sul clitoride avvertendo così la ragazza che le stava davanti di quanto fosse eccitata. Tolse il dito solamente quando si ritrovò il viso ma soprattutto la lingua della fidanzata che la penetrava facendola godere di piacere. Inziarono così una serie di contorsioni che portarono alla ragazza ad un orgasmo incredibile. Non ancora sazia di quanto aveva ricevuto, Giada si tirò su per mettersi sopra le gambe delle fidanzata. La baciò in continuazione infilandole senza mai fermarsi la lingua in gola mentre le mani della ragazza la toccavano sulla schiena e sempre più intimamente. Mentre infatti le due stavano una contro l'altra, Lucia infilò un dito dentro la vagina di Giada che colta alla sprovvista sobbalzò ma rendendosi subito dopo conto che la fidanzata la stava penetrando, le sorrise in modo provocatorio. Si lasciò trasportare dal suono delle dita che le entravano dentro e accompagnò il tutto con dei gemiti che fecero eccitare anche la ragazza che iniziò a penetrarla con più foga. Giada venne poco dopo ma le due si sdraiarono sull'asciugamano vicino il fuoco per continuare la loro performance sessuale. Giada, ormai venuta abbastanza volte, si sdraiò sull'asciugamano in attesa della fidanzata che non tardò ad arrivare. Lucia le si poggiò sopra la gamba destra e piegandosi in avanti continuò a baciare la fidanzata ormai stremata dagli orgasmi avuti poco prima. Si sfilò gli slip ormai bagnati e li lanciò via. Si ripoggiò sulla gamba della ragazza con la sua vagina umida e Giada dovette avergliela sentita molto bagnata perché la guardò sorridente e le iniziò a toccare il clitoride.Lucia al sentir le dita della fidanzata sul suo corpo, si eccitò all'istante e iniziò così a strusciarsi vigorosamente sulla gamba della ragazza che sotto di lei, continuava a massaggiarla sul clitoride. Questa ormai giunta all'ennesimo orgasmo si lasciò andare in un urlo di piacere accompagnato ancora una volta dalla fuoriuscita del liquido della sua vagina, per poi ricadere sul corpo sudato della fidanzata sotto di sé. Le due rimasero una attaccata all'altra per potersi continuare a scambiare effusioni d'amore per poi più tardi riprendere con una nuova dose di puro sesso senza limiti.
100% (1/0)
 
Categories: Lesbian Sex
Posted by pinkylisa
1 year ago    Views: 1,193
Comments (1)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
1 year ago
semplice ma efficace!!!