La grande sborrata

Oggi approfittando della bella e calda giornata ho voluto realizzare una fantasia che avevo in testa da qualche tempo. Desideravo che un gruppo di uomini mi sborrasse addosso. Avevo saputo che nella zona periferica di un paese non lontano da dove abito si ritrovano molti ragazzi alla ricerca di incontri. Non ci ero mai andato ma grazie alle indicazioni di un amico l'ho raggiunto facilmente. Una zona industriale, un grande parcheggio circondato da boschi. Un discreto numero di auto erano già posteggiate ma nessuno a bordo. Ho parcheggiato, sono sceso dalla mia auto e mi sono incamminato nel bosco. Mi è bastato camminare per poche decine di metri e ho incontrato le prime persone, ovviamente erano tutti uomini. Mi sono fatto coraggio e ho iniziato a dire a tutti quelli che incontravo che avevo una gran voglia di farmi sborrare addosso quindi se gli andava di farlo, li invitavo a seguirmi. Ho fatto un po' fatica a convincere le prime persone, poi quando già un paio si erano unite a me, mi bastava chiedere e tutti accettavano e si univano al gruppo. In circa venti minuti ero riuscito a trovare una decina di uomini disposti ad aiutarmi a soddisfare la mia voglia! Dieci persone potevano bastare, quindi ho chiesto a loro di portarmi in un posto tranquillo dove poter mettere ho pratica il mio progetto. Un ragazzo ha detto che conosceva il posto adatto e ci ha accompagnato. Io ho subito steso a terra una stuoia che avevo nello zainetto e mi sono spogliato completamente, i ragazzi subito si sono abbassati i pantaloni ed hanno estratto i loro favolosi uccelli! Non c'è stato bisogno di dare altre spiegazioni, anche se non credo che avessero già fatto una cosa simile. In un attimo mi son ritrovato accerchiato da tutti i ragazzi che brandivano i loro cazzi. Allora mi sono inginocchiato e ne ho presi due tra le mani per eccitarli masturbandoli, in un attimo me ne son ritrovato uno in bocca già bello duro. Succhiavo e menavo cazzi a tutto spiano e l'eccitazione del gruppo cresceva sempre più! Cazzi, vedevo solo cazzi intorno a me, che mi passavano dalle mani alla bocca senza controllo. Qualcuno mi accarezzava, poi la mano è scesa vicino al mio sedere e in un attimo almeno due dita erano dentro di me! Ora erano tutti molto eccitati, così ho mollato tutto e ho detto : "Ok ragazzi, vi vedo belli eccitati, io ora mi sdraio e voi mi scaricate addosso quanta più sborra potete!" Con una benda mi sono coperto gli occhi e mi sono sdraiato sulla stuoia. Non vedevo nulla, ma potevo sentire le loro voci e il fruscìo delle mani che sfregavano sui durissimi cazzi. Non ho dovuto attendere molto, poi accompagnata da un gemito di piacere è arrivata la prima sborrata. Ho sentito le calde gocce di piacere cadere sul mio petto e sul ventre. Poi qualche attimo di attesa e una seconda sborrata mi ha colpito proprio sul viso! La mia bocca era chiusa ma ho potuto sentire forte l'odore di quella sborra. Doveva essere anche abbondante, infatti la sentivo gocciolare giù dalle guance fino sul collo. Percepivo l'eccitazione dei ragazzi che erano attorno a me che si stavano masturbando, poi dopo qualche attimo di calma mi è arrivata addosso la terza sborrata,indirizzata tutta sopra al mio cazzo. Poi non sono più riuscito a distinguere le singole sborrate, che si susseguivano senza tregua. Sentivo gli schizzi uno dopo l'altro depositarsi su tutto il mio corpo. Ero il loro bersaglio e mi stavano colpendo con i loro proiettili di liquido denso e caldo. Ero investito da una cas**ta di sborra, e la cosa mi faceva eccitare tremendamente. Era un continuo di mugolii di piacere e schizzi di sperma che mi colpivano dalla faccia al cazzo. Mi sentivo tutto bagnato ma rimanevo immobile ad accogliere col mio corpo fino all'ultima goccia di sborra. Poi improvvisamente intorno a me è calato il silenzio. Ho atteso qualche attimo poi mi sono tolto la benda dagli occhi e mi son guardato in giro, non c'era più nessuno. Dopo avermi svuotato il proprio carico di sperma addosso tutti i ragazzi se ne erano andati. Avevo sborra che colava su tutto il corpo. Si erano dati un gran da fare! Con entrambe le mani mi sono spalmato il viscido liquido sul corpo. Ora era il mio turno, ero eccitatissimo, il cazzo era durissimo e pulsava d voglia, così l'ho impugnato e con pochi colpi di mano l'ho fatto sborrare. Gli schizzi che uscivano erano poderosi e arrivavano fino al mio petto. Godevo al massimo, l'odore e il sapore della sborra che avevo nel naso e sulle labbra mi inebriavano,il cazzo mi sgusciava nella mano lubrificato dallo sperma dei dieci ragazzi. Con la mano libera intanto mi spalmavo quell'abbondanza di sperma su tutto il corpo con movimenti spasmodici in preda all'orgasmo.
100% (4/0)
 
Categories: Gay MaleMasturbation
Posted by piedone
7 months ago    Views: 585
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments