martedì (grasso) 12/02/13 ...uno "sch

Martedì 12 , ultimo giorno di carnevale , ho pensato di fare uno ...scherzo ( del cazzo ...) a uno dei tanti assatanati maschi che , a loro dire , non scoperebbero mai un maschio anche se travestito .

Una lunga preparazione dal parrucchiere ( una simpatico ragazzo bisex che lavora nella galleria di un grande centro commerciale di Cagliari ) per un trucco da favola , tra i commenti delle donne presenti che .....poveri mariti ahimè ...a corna sono campioni mondiali , pensando solo al carnevale non hanno capito la reale portata della mia preparazione .

Il giovane parrucchiere ha fatto un lavoro splendido sul mio viso , mai avevo avuto una faccia da vera puttana come quel martedì 12.

Da tempo tratto le mie labbra con acido ialuronico - gel che con pochi euro mi produco da solo - con risultati eccellenti .
Labbra carnose e gonfie che coperte da un bel rossetto rappresentavano la mitica " bocca di rosa " cantata da De Andrè .
Avevo la bocca da pompinara , da vera succhiacazzi .
Trucco da puttana , bocca da pompinara ora dovevo solo scegliere l'abbigliamento adatto , dovevo non passare inosservato ....inosservata direi .

Per prima cosa ho sistemato le palle sotto pelle nel pube e svuotato lo scroto ho fermato lo stesso con il cazzo tra le gambe , verso il perineo , bloccando il tutto con un largo cerotto .
Subito , anche per fermare cazzo e scroto , ho indossato mutandine con la vagina finta , in silicone , scelta tra quelle con la vagina pelosa ( ho provato a inserire la foto ....non ci sono riuscito ....aiutatemi ! ) , woww sembra vera .

Al buio anche al tatto peli , spacco , labbra e clito appena percettibile avrebbero ingannato chiunque se distratto a incularmi .

Finendo di vestirmi pregustavo l'inculata , sicuramente preceduta da un classico pompino che mai nessuno rifiuta , e anche la scena dove sarebbe avvenuta .
Avevo scelto come luogo adatto un distributore di benzina , aperto la notte , lungo la SS 130 , che sapevo avere il gabinetto esterno , nel retro dell'edificio bar e stazione di servizio dove avrei anche parcheggiato .

Sopra lo slip vagina-finta un altra mutandina , una di quelle con spacco avanti e dietro , per dare la sensazione al galletto di turno , di toccare oltre a un vero culo anche una " vera figa " .
Classico reggiseno con inserti in silicone completava la lingerie .

Per essere puttana , credibile il più possibile , anche autoreggenti nere alte sulla coscia , non la parigina che rimane corta , una mini di jeans e stivaletto nero , corto , alla caviglia , con tacco 15 .

Il mio 1,75 di altezza diventava un abbondante 1,80 ......una bella sventola con gambe lunghe e .......molto puttana .

Salito nella mia Audi , sistemato il sedile per la guida con i tacchi , avevo solo voglia di arrivare presto nel luogo che avevo scelto per il mio " scherzo del cazzo " .

Percorsi i 70km a 170/190 ( non ci sono autovelox fissi e di notte la polizia stradale evita di fare da " bersaglio " in tratti di strada isolati ) in 35 minuti ero alla stazione di servizio .
Come speravo il bar era poco affollato e il mio ingresso non è passato inosservato .

Già per scendere dalla macchina avevo allargato bene le gambe e la corta mini non ha impedito a chi , dentro il bar oltre la vetrata , era girato a guardarmi di vedere bene mutandine e ....." figa finta " .

Il suono degli alti tacchi ha fatto da colonna sonora al mio ingresso ,,,,,,,,buonasera ....un caffè grazie , poi con indifferenza mi sono mosso fingendo di curiosare le vetrine dei dolci , ho fatto cadere le chiavi dell'auto per inchinarmi e ......mostrare le natiche nude , oltre alle belle tette che la camicetta , molto sbottonata , offriva agli sguardi dei presenti .

Preso il caffè ho cercato il portamonete nella borsetta , frugando l'interno e perdendo tempo , per consentire a tutti continuare a osservarmi meglio .
Prima di pagare ho preso delle gomme americane , alcuni cioccolatini e ho ordinato un liquore di mirto e ho chiesto dove fosse il bagno .

Fingendomi scocciato ( scociata ! Essendo travestita ..) ho chiesto ridendo ....se qualcuno si offriva per fare la guardia poiché sicuramente la porta non aveva la chiave .
Scambiate alcune battute con i baristi , uno dei quali aveva già versato una dose abbondate del mirto che avevo chiesto , sembrava che a nessuno dei presenti interessavo .
Ho preso dalla borsetta i fazzolettini di carta e ho chiesto ai ragazzi del bar di custodire la stessa poi sono uscita per andare al gabinetto .

Fatto il giro dell'edificio , entrato nel piccolo - ben pulito - gabinetto ho lasciato la porta socchiusa .....inutilmente però . Nessuno mi aveva seguito .
Dopo alcuni minuti sono uscito e ......sorpresa uno dei clienti del bar era ora seduto nella sua macchina , vicina alla mia , fumando una sigaretta .

Ho finto di non vederlo e rientrato nel bar ho finito di bere il liquore , ho ripreso la borsetta e prima di pagare ho inserito alcuni euro in una delle slot .
Tutto perso .
Ho cambiato 20€ e ho proseguito il gioco , fingendomi ovviamente annoiat/a , ma suscitando ora l'interesse , forse il gioco complice , dei presenti .

Il tipo fuori , in auto , non si era mosso .

Finiti i 20€ ancora un cambio , tutti davano consigli di gioco , poi all'ultima moneta uno ha gridato ......che culo ......mi sono girato , ridendo , pensando che la mini era salita e mostrasse le mutandine con lo spacco che non copriva le natiche , invece erano apparse cinque uova nella slot e mi hanno spiegato che avrei fatto una bella vincita .

In effetti la serie di 5 uova si è ripetuta per sette volte scaricando ogni volta 100€ .

Per ora non avevo trovato l'inculata ma vinto ben 700€ .

Dopo aver offerto da bere a tutti , quando stavo per andare definitivamente via , due dei presenti mi hanno invitato a bere nuovamente dicendo che non potevano far andar via una bella ragazza fortunata .
Ho fatto la battuta più scema ..... fortunata al gioco sfortunata in amore .... .

Il ghiaccio era rotto . Ora dovevo far capire che .....ci stavo .

Il tipo fuori , seduto in auto , ora era rientrato e si era aggiunto alla bevuta .

Cercavo di parlare il minimo indispensabile per non tradire con la mia voce , anche se alterata volutamente , il mio sesso diverso , sorridevo a ogni battuta cretina , molte quelle sul mio culo .....non solo per la vincita ....fino a che una prima mano si è poggiata , non proprio delicatamente , sulle mie natiche .

Indifferente al frugare della mano sul mio culo ho continuata sorridere - come farebbe una qualsiasi oca anche leggermente bevuta , e le mani sono aumentate .
Su ragazzi siamo in un locale .....mi sono lamentat/a ......no sta bene toccarmi il culo , ci vorrebbe più privacy ....ho aggiunto .

I galletti eccitati hanno abboccato !

Ho la cabina del camion spaziosa ....subito un tipo ha detto .... facendo roteare le chiavi .

Uffa uffa ragazzi sono brilla e voi volete farmi fare le porcherie .......no no vado via .

Ora erano convinti di avermi in pugno ...Avevo confessato (?) di essere brilla e ..ora ...fingevo di andar via .

In due mi hanno seguito alla mia auto , ho aperto la portiera e mi sono sedut/a con le gambe fuori , ben scoperte fino alle mutandine , e con fare da oca ridacchiavo alle loro proposte oscene .
Leccandomi le labbra e accarezzandomi le cosce facevo moine di ogni tipo e non ha tardato il primo cazzo a comparire .

La portiera aperta impediva a chi dentro il bar , di vedere il cazzo che uno dei due tipi aveva messo davanti alla mia faccia , ma i movimenti della mia testa erano eloquenti quanto il muoversi di chi stavo spompinando .

Ripreso a fare le moine e la oca mi sono alzat/a e furi dalla macchina mi sono appoggiat/a al cofano .......e con vocina flebile ho detto .....ragazzi solo nel culo .....non ho preservativi ........

I due che erano usciti seguendomi non hanno resistito molto , poche botte senza neanche infilare tutto il cazzo nel culo ed entrambi hanno sborrato , solo il secondo ha provato a toccare la mia " figa " ma nel vigore dell'orgasmo ha rinunciato per scrollare il suo cazzo una volta tolto fuori dal mio culo .

Il camionista avrebbe voluto scoparmi nella sua cabina , non potevo rischiare di essere scoperto , sempre fingendo di essere oca e mezzo ubriaca ho insistito per essere inculata sul cofano cosa che subito ha fatto per non perdere l'occasione .

Dopo il camionista che era il terzo , nessun altro ha voluto approfittare , e io ormai ero ben soddisfatto , in particolare della terza inculata fatta dal tipo in maniera da manuale .

Dentro il bar continuavano a ridere vedendomi ondeggiare mentre mi sistemavo le mutandine e la mini .

Salito in auto ho prima acceso il motore poi sono sceso nuovamente per sistemare le calze e nuovamente le mutandine , gli stivaletti con il tacco alto li avevo sfilati .....giacevano sotto il sedile ...dovevo essere pronto ...

Muovendo la testa per sistemare i lunghi capelli , muovendo le anche da vera puttana e lisciandomi le cosce con le mani ho sollevato la mini e abbassate le mutande figa-finta il mio cazzo è schizzato più dritto della strada che stavo per imboccare a velocità folle .

Lo stupore ha sostituito le risate nel bar .....non ho potuto vedere le facce ....ero già in auto spingendo sull'acceleratore .





88% (4/1)
 
Categories: AnalGay MaleGroup Sex
Posted by oldcd
1 year ago    Views: 153
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments