La mia storia: Bologna

Visto che non è facile raccontare qui sopra, a spizzichi e bocconi, e visto che ho scoperto che esiste la possibilità di scrivere, ne approfitto per raccontare un po’ di me.
La prendo alla lontana… Quando avevo 18 anni (ora ne ho 39), mi sono messa col mio primo moroso importante. Il primo con cui sono andata a letto, il primo con cui ho fatto sesso orale inghiottendo, il primo con cui ho fatto sesso anale (anzi, visto che siamo qui, tanto vale chiamare le cose col loro nome… e quindi il primo cui ho dato il culo).
Di scopata in scopata, abbiamo iniziato a dire cose fuori delle righe, e inventare cose (e credo sia normale). Poi, un po’ per volta, certe cose abbiamo iniziato a dircele anche fuori dal letto… mentre eravamo in macchina e andavamo in giro, per esempio. E le fantasie si sono fatte sempre più spinte e continue. Era un lato di me che non conoscevo: provare emozioni forti in ambito sessuale insieme al mio lui.
Nel ’91, ad agosto, siamo andati in vacanza insieme, in giro per l’Italia. Con qualche obiettivo ben preciso: divertirci, vedere un po’ di bei posti. E provare a tradurre in pratica qualcuna di quelle emozioni. E anche un quarto obiettivo: dargli il culo, che fino ad allora gli avevo negato.
La prima tappa del nostro viaggio, rigorosamente in treno, era stata Bologna.
Appena arrivati, appena portato i bagagli in albergo, avevamo fatto una prima cosa che ci stuzzicava: eravamo andati, separatamente in un’edicola, facendo finta di non conoscerci. Lui aveva comprato il giornale, io una rivista porno (Le ore, mi pare). E l’occhiata dell’edicolante era stata molto eloquente.
Poi siamo finiti in una sala giochi. Più o meno vicino alla stazione. Una sala giochi enorme. Lui era molto bravo a fare un giochino: arrivava sempre alla fine. Ci stava giocando anche quella volta. Io lo guardavo. E lo guardava anche un ragazzo, che si era avvicinato. «Sfida?», gli aveva detto. Il mio moroso aveva, ovviamente, accettato. Tanto era sicuro di vincere. «Ok. Facciamo così. Se vinco io, tu paghi la partita. Se perdo, puoi toccare le tette alla mia ragazza. Ti va?». A me era saltato il cuore in gola. Non era una cosa che avevamo deciso insieme, anche se andava nella direzione delle esperienze di cui avevamo parlato a lungo. Ma, soprattutto, era stato molto eccitante. Il ragazzo, un po’ perplesso, aveva accettato. E, com’era logico immaginare, aveva perso. «Però sei stato bravo… dai, toccagliele anche se hai perso», aveva detto il mio moroso. Lui non sapeva bene come fare. Allora avevano fatto mettere me davanti al gioco, il mio moroso di lato, per evitare troppi sguardi indiscreti, e il ragazzo dietro di me. Mi ha abbracciato da dietro, e con le mani mi ha afferrato le tette. Le ha strette, ha stretto i capezzoli. La cosa mi aveva fatto eccitare da impazzire. Poi aveva avuto la rivincita. E aveva perso di nuovo. In palio, questa volta, oltre alla partita se perdeva, c’era la possibilità di toccarmi il culo se vinceva. Ma aveva perso di nuovo. Ma, di nuovo, aveva avuto il suo “premio”. E mentre se ne stava con le mani attaccate alle mie chiappe, il mio moroso gli aveva detto: «Beh, sei fortunato. Se l’ultimo a toccarle il culo da intero. Perché ora andiamo in albergo e glielo rompo». E ce ne eravamo andati, eccitati e sorridenti, mentre lui ancora non capiva bene cosa era successo.

89% (37/5)
 
Categories: Voyeur
Posted by nonlibera
3 years ago    Views: 2,986
Comments (22)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
hk55
retired
1 year ago
Manca la descrizione di come è andata in albergo, mi interessava il tipo di lubrificante.
1 year ago
che bello!! mi sarei eccitato tanto anche io... ma non hai sentito il gonfiore del tipo?
likeseeyou
retired
1 year ago
certo che fortuna il ragazzo alla sala giochi!
2 years ago
se ora ti andasse di farti scopare il culo da un uccello nero...
2 years ago
Bella storia. Per caso sei ancora in viaggio e ti fermi dalle mie parti ?
2 years ago
bel raccontino, sarebbe da aggiornare in chiave moderna, faccio io la parte del moroso che ti sfonda il culo
2 years ago
ma farti sbattere no??
2 years ago
c'ho studiato
2 years ago
bella bologna :)
TimmieZ
retired
2 years ago
I had to use google translate a little bit because my italian unfortunately is not so well but loved reading it... piaciuto essere lì.
2 years ago
Io sono davvero pessimo ai giochini, posso sfidare il tuo compagno?? :)))
3 years ago
ahaha,mi ha fatto sorridere :) grazie!
Toxbsx
retired
3 years ago
Racconto moollto bello ed eccitante!
franz011976
retired
3 years ago
molto interessante, non vedo l'ora di leggere la continuazione...
3 years ago
:)
3 years ago
e bravi!!!
3 years ago
haahhaaaa anche a me e capitata la stessa cosa.... solo all'inverso :-)
3 years ago
peccato non essere quel ragazzo...perdentemente vincente!
3 years ago
mmm interessante...
3 years ago
Bello ben scritto, mi farebbe piacere tu leggessi dei miei racconti di vita vissuta.
3 years ago
ti avrei rotto il culo in quella salagiochi
pisellino2
retired
3 years ago
Dottoressa, ma lei gli uomini non li cura, li manda al manicomio.