La nostra storia

Racconto trovato in rete su xhamster.

Era già da un pò che mi chiedevo se esisteva la donna giusta per me, erano anni che il dubbio mi assillava, ho tanto amore da dare ma mai nessuna mi ha dato la possibilità di dimostrarlo, soprattutto avevo una voglia matta di svegliarmi la mattina con un corpo caldo e nudo vicino nel mio letto, fu così che per necessità mi buttai a capofitto in siti porno alla ricerca di quel corpo caldo, sexy, che mi facesse sentire bene e che mi facesse dimostrare la mia virilità di uomo.
Mi sono iscritto ad un sito in particolare Xhamster, iniziai subito a fare amicizie femminili ma tutte virtuali, questo non mi bastava, cercavo di accontentare ogni donna di quel sito facendo tributi, masturbandomi in cam per loro, per il loro piacere, ma anche per il mio, sentivo che mancava qualcosa, mi sentivo vuoto.
Poi un giorno tra le varie richieste di amicizie arrivasti TU.....
Da quel giorno tutto è cambiato, abbiamo iniziato a parlare di tutto, io vedevo le tue foto, le ricordo ancora, ce n'era una dove tu eri in piedi e mostravi il tuo corpo, anche se vestita eri davvero sexy, in un al'altra c'era il tuo seno meraviglioso, prosperoso e perfettamente rotondo.
Ogni giorno entravo nel sito attendendo con ansia i tuoi messaggi, se li trovavo ero felicissimo, il mio cuore batteva forte, il sorriso era sempre presente sul mio volto, il mio corpo era eccitato all'idea di averti conosciuto.
Peccato ci siano stati anche momenti senza quei messaggi, io ne risentivo quando non ti sentivo, stavo male, sentivo di aver perso qualcosa di importante, poi quel giorno maledetto in cui non ti ho vista più su quel sito il mio cuore si era fermato.
Un giorno poi sei tornata, ho ricevuto la tua mail, mi hai spiegato perché ti eri cancellata, c'erano uomini che non avevano rispetto per te, loro sono dei bastardi e non ti capiscono, loro non capiscono che tu non sei un oggetto, ma una donna e che andavi rispettata.
Ora ci sentiamo spesso quando possiamo, ma almeno so che ci sei, la notte ti sogno, sogno il momento in cui ti vedrò, sarai lì con me in quel letto quando mi sveglierò la mattina, sogno di volare da te, prendere quell'aereo che mi porterà dalla donna che mi rende felice, che mi fa sentire bene, che non pensa solo all'aspetto fisico di una persona ma va oltre, verso l'anima. Prendo l'aereo, ore interminabili di viaggio ma finalmente eccomi giunto, destinazione South Africa.
Arrivo, eccoti, TU bella come il sole con il cartello con il mio nickname "LOBBY" è bellissimo,
si, sei proprio tu in tutto il tuo splendore, Dio sei bellissima più di quanto potessi immaginare, ci salutiamo, ci diamo un bacio casto sulla guancia, ma la mia voglia di baciarti sulla bocca davanti a tutti è enorme.
Siamo timidi entrambi, rossi in viso dalla timidezza, ma quella timidezza passa subito perché ci conosciamo, io so tutto di te e tu di me, sembra che ci conosciamo da una vita, una vita che ci ha tenuti lontani per troppo tempo, ma ora basta, Tu sei qui davanti a me Finalmente!!!!
Andiamo in giro per la città, prendiamo un caffè e parliamo, parliamo, parliamo ma entrambi vogliamo qualcosa di altro, di diverso, tu sai bene cosa, mi porti a casa tua, mi fai entrare, poso la valigia sulla porta e chiusa la porta non resisto, ti prendo per un braccio e ti tiro verso di me.
Ti inizio a baciare sulla bocca mentre le mie mani ti toccano il viso, ti accarezzano, dal semplice bacio si passa al bacio con la lingua, voglio sentire la mia lingua intrecciarsi con la tua, la saliva che ci riempie la bocca e le labbra, tu non mi fermi, anzi, getti le tue braccia intorno al mio collo e stringi, stringi forte, per paura che io vada via, ma stai tranquilla, ora sono qui.
Mi fermo subito, e ti dico
"Scusami, per quello che sto per fare"
TU mi dici
"Cosa?"
Le mie mani scendono giù, una sotto la maglietta aderente color rosa cerca il tuo seno morbido e rotondo, i tuoi capezzoli duri, duri come la roccia, mentre l'altra sbottona il bottone dei tuoi jeans, apro la cerniera e metto la mano dentro sotto le mutande di pizzo nero, inizio a giocare con il tuo corpo, lo desideravo da tempo, Dio quanto lo voglio.
Io ti tocco, tu continui a baciarmi, ti avvicini sempre di più a me perché cerchi un contatto del tuo corpo con il mio cazzo che è già duro, allora io ti stringo a me, ti spingo verso il cazzo, mettendo le mie mani sul tuo adorabile culo.
Ti chiedo se posso levarti io i vestiti, mi piace spogliare la donna è eccitante da morire, tu con un timido filo di voce acconsenti alla mia richiesta, io ti dico grazie, TU mi rispondi che non devi ringraziarti, devo farlo e basta, non me lo faccio ripetere due volte e ti spoglio completamente.
Inizio dalla maglietta, poi dal reggiseno di pizzo nero, mi ritrovo le tue tette gonfie e rotonde difronte a me, rimango paralizzato da ciò che vedo, mi piacciono da morire, le amo, TU ti levi le scarpe, io mi metto in ginocchio ti tiro via i jeans e le mutande, vogliosamente quasi avidamente mi getto sulla tua fica, la bacio, la lecco, che buon profumo e che ottimo sapore, semplicemente divino.
Metto una tua gamba sulla spalla, inizio a succhiarti il clitoride, credimi è davvero gustoso, continuerei a leccarlo ma la tua fica è bagnata vuole la mia lingua, infatti non perdo tempo, ti lecco prima piano poi sempre più veloce, sento i tuoi gemiti amore, ti sento godere sia dalla voce sia dalla fica che pulsa velocemente, stai per venire lo sento e infine mi getti in faccia e in bocca il tuo succo dolcissimo.
Mi alzo in piedi e tu mi dici
"Ora tocca a me"
Mi fai sedere sul divano, mi sbottoni i pantaloni, mi spogli tu ora, mi tiri fuori il cazzo dalle mutande, lo so che non è lungo come gli altri, non sono molto dotato ma è grosso e largo, a te non interessa, lo vuoi e basta.
Ti tiri indietro i capelli, li leghi, poi metti giù la testa su di esso, inizi a leccare la cappella, intorno sopra lo baci lo lecchi di nuovo, è stupendo sentire la tua lingua bagnata, inizi a farmi un pompino fantastico, sento la tua bocca che fa su e giù velocemente, sempre di più e mi piace, mi piace tantissimo, talmente tanto che sto già per venire e ti fermo, non voglio venire subito, voglio provare ancora una cosa, voglio provare la tua fica assaggiata poco fa, ho sentito che era calda, ora voglio sentirla sul mio cazzo.
Tu mi sali sopra, ti lecchi le dita e le passi sulla fica, ma non ce n'è bisogno perché sei già molto bagnata, con la mano dirigi il mio cazzo caldo e duro nella tua fica altrettanto calda, ora sono io che godo.
"MMMMMMMMMMHHHHHHHHHH"
"OOOOOOOOOOHHHHHHHHHH"
"INKIIIIIIIIIIIII"
Tu muovi il tuo corpo sul mio, non ti fermi, sei sempre più veloce, dici che ti piace ma io sto per venire, non resisto più, mi dici di aspettare qualche secondo ancora, non ce la faccio sto per scoppiare Inki, ti prego fermati, TU scendi, vai giù e lo prendi in bocca ed io scoppio di piacere.
La mia sborra bianca ti riempie completamente la bocca, la lasci colare tutto dalla bocca, il mio caldo liquido scende fino alle tette rimanendo fermo sui tuoi capezzoli.
"Oddio Inki sei fantastica lo sai?"
Sei bellissima, sexy, calda, tutto ciò che un uomo possa desiderare da una donna, sei speciale amore mio.
"TI AMO"
Rimaniamo un po li sul divano, dobbiamo riprendere fiato siamo stanchi, l'eccitazione ci ha consumato le energie, ci guardiamo negli occhi, ridiamo, scherziamo, ci baciamo ancora, si è fatta sera oramai, decidiamo di cenare, io, da bravo chef mi offro di preparare la cena, la nostra cena romantica a lume di candela, la cena con l'amore della mia vita, la donna perfetta per me, mi guardi con quegli occhi, il tuo sguardo si ferma nel mio e mi dici.
"Amore, ceniamo presto, perché voglio andare subito a letto......"
E io rispondo....... "Certo amore mio, voglio svegliarmi con te domani mattina e gustare ogni momento con te......."
Finalmente il mio sogno è diventato realtà!!!!!!!!!
100% (1/0)
 
Categories: First Time
Posted by marcomerivot
7 months ago    Views: 757
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments