Mature Dream

In quel ristorante faceva caldo, un caldo snervante, io e la mia fidanzata a stento riuscivamo a parlare e a terminare il nostro cibo.
Davanti al nostro tavolo stavano seduti due signori molto composti, forse marito e moglie, lei aveva un viso bellissimo e un corpo perfetto, lui dava l'aria di un dottore o un avvocato, provai a dare un'età a entrambi lei sui 40, lui sui 55.
Non riuscivo a distogliere lo sguardo da quella donna, mi piaceva.....continuavo a fantasticare e a pensare che forse stava con lui solo per soldi....e il caldo aumentava, e più aumentava più fantasticavo. La fissavo parecchio, fissavo quella gonna e provavo a sfilargliela con l'immaginazione, mi chiedevo se portasse mutandine, di che colore e se avesse fatto sesso col marito prima di andare al ristorante.
Ebbi l'impressione che anche lei ogni tanto mi guardava, la mia fidanzata ignara di tutto, continuava a sorseggiare l'ottimo vino e a sorridere.
La bella signora ormai mi fissava mettendomi anche un po a disagio, aveva uno sguardo fermo e quasi severo, me la immaginavo li a 90° sopra il tavolino, tutta nuda con quel seno perfetto urlante e ansimante con tutti che ci guardavano....
Passò un pò di tempo e la bella signora si alzò per andare al bagno, non resistetti, ci andai anche io...alla faccia della mia timidezza. Nell'andito che separa il bagno degli uomini da quello delle donne ci fu una piccola conversazione:
Lei: Perchè continui a guardarmi? C'è qualcosa che non va??
Io: C c c c come? N n n no guardi, si sbaglia.
Lei: Mah. sarà stata una mia impressione....
Io: Lei è una bellissima donna! Ammiravo la sua bellezza tutto qui..
Lei: Sei con la tua fidanzata??
Io: Si.
Lei: Beh...non è gelosa?? si sarà accorta penso...Quanti anni hai??
Io: No no, senta guardi, mi dispiace tantissimo, non la guarderò più.....ho 26 anni.
Volevo andarmene al più presto, stavo per andarmene quando lei mi disse:
Lei: Mi stai simpatico, sei gentile, timido e educato.....domattina se vuoi ci prendiamo il caffè insieme ok? Ti do il mio indirizzo....
io del tutto confuso:
Io: Ok, mi dica anche in che bar!!!
La signora avvicinò le sue labbra a 2 cm dalle mie
Lei: Vieni a casa mia a prenderlo, mio marito non c'è, starà fuori per una settimana. Ti aspetto domattina ok???

Mi trovavo con l'indirizzo della signora in tasca, eccitato, confuso, felice, preoccupato....."cazzo ma sto sognando"??? Io??? proprio io???? Sarà una fregatura??? Mahh....
L'indomani mattina all'ora prestabilita e con l'eccitazione al massimo. Stavo li, nella sua bellissima casa, lei era fantastica, bionda, occhi verdi, seno perfetto (forse la 4°) fisico perfetto, con un vestitino semi trasparente e un sorrisetto malizioso,

non mi svelò il suo nome ne la sua età. Parlammo un po, nel preparare il caffè mi guardava in maniera molto provocante, mi chiese di avvicinarmi e di aiutarla, mi disse che ero un bel ragazzo e mi diede un bacio sulla guancia, le sue labbra lentamente scivolarono sulle mie, era caldissima, mi sfilò la cintura mise la sua mano delicata tra le mutande e iniziò a toccarmi...smise di baciarmi per farmi i complimenti per poi riprendere.
La sua passerina era decisamente troppo bagnata, bastò sfiorarla per capire che il marito era un povero buono a nulla.
Fu uno spettacolo vederla abbassarsi e prenderlo in bocca, stavo impazzendo, cercavo di trattenermi ma fu del tutto inutile.....venni come un ragazzino alle prime armi: lei era felicissima, e con mio stupore la vidi trattenerlo ancora in bocca e.......ingoiarlo. Si mise a ridere e mi disse che tanto avevamo una settimana a disposizione. Prendemmo il caffè, ci baciammo come due fidanzati, mi leccava dappertutto, io accarezzavo e baciavo la sua pelle perfetta, godeva come una pazza. Dopo una bella doccia, mi disse che dovevo farla felice perchè il marito era da due mesi che non ci riusciva. Mi sembrava un sogno, iniziammo a farlo, farlo e ancora farlo! A letto, in bagno, sopra il tavolo di cucina, nella doccia, in piedi davanti alla porta, in ogni dove. Non mi fece mai usare il preservativo, iniziavamo col far l'amore per poi finire col sesso più estremo, lei amava tutto, compreso il sesso anale, voleva che le venissi in bocca, restavamo ore ed ore solo col sesso orale, di mattina era una meraviglia vederla sopra il letto, tutta spettinata e bagnata che ansimava e si toccava, le nostre lingue sembravano impazzire....la baciavo e la leccavo, ero come posseduto, una mattina mi chiese con gentilezza se gradivo la pioggerellina....O Dioooooooo che bello!!!!!!! morirò d'infarto! (pensai).
I giorni passavano così: dalla mattina alla sera stavamo appiccicati, la notte sfiniti dormivamo abbracciati. Facevamo tutti i tipi di giochini possibili, voleva che la depilassi e mentre lo facevo si toccava e assaggiava in continuazione il suo nettare (del mio non ne lasciava traccia :))), era insaziabile....eravamo insaziabili, i 69 mattutini ci mandavano in estasy, a pranzo si sedeva sopra di me, raramente riuscivamo a finire il cibo..

Ero innamorato, felicissimo, con un sorriso che da tempo non era così raggiante, le dissi che poteva farmi qualsiasi cosa, trattarmi da schiavo, poteva anche uccidermi , io mi sarei sottomesso tranquillamente, lei rispondeva tutta contenta e sempre con un sorrisetto che era da anni che non riusciva a godere e a venire così.
L'ultimo giorno scopammo come non mai, ci coccolammo e tanti tantissimi bacini.....mi svelò il suo nome, l'età e mi disse che fortunatamente quello era il nostro ultimo giorno perchè si era innamorata di me, e una donna di 40 anni sposata, per stare con un ragazzo di 26 anni avrebbe dovuto farei pazzie.......
Decidemmo di non complicare le nostre vite e i bei giorni passati insieme e ci lasciammo.
Andandomene (e per mesi e mesi) ripensai all'ottima esperienza che avevo passato con quella donna, e al paradiso che mi fece vivere una donna di 40 anni.
73% (5/2)
 
Categories: First TimeMature
Posted by loris86set
2 years ago    Views: 819
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments