Amici veri

Girando per le chat gay faccio amicizia con Ali, un ragazzo indonesiano che vive a Jakarta. Oltre a mostrarci in mille modi ogni angolo del nostro giovane corpo, facciamo meglio conoscenza. Lui sa di essere profondamente gay ma nel suo paese è proibito e anzi si rischia la prigione. Anche per questo non gli risulta facile approcciarsi con altri uomini nella sua città. Io lo incoraggio a trovare le motivazioni giuste per superare questa sua difficoltà e gli faccio già pregustare come si sentirà dopo avere fatto il suo primo pompino. Il suo sorriso in quei momenti é affascinante ma dopo poco si spegna ancora dicendo che non può che non ce la fa e che si strugge per questa mancanza di esperienza.
Un mese fa abbiamo chattato per l'ultima volta e Ali mi dice che avrebbe avuto un incontro con un uomo conosciuto un po' per caso sul web che vive a Jakarta. Gli ho detto di stare attento perchè sul web non tutto quello che sembra è vero...
Dopo quel giono è sparito dal web; non lo trovo più in chat, nemmeno su skype è mai presente. Sono preoccupato che abbia avuto un brutto incontro!
Mi direte che sono fatti suoi, ma non riesco a stare tranquillo finchè ieri dopo un mese esatto è di nuovo online e mi aggiorna.
L'incontro c'è stato, hanno parlato 10 minuti dei rispettivi interessi. L'altro è sposato, un medico e lo invita a salire sulla sua auto.
Pochi minuti e subito si passa al palpeggio; i ruoli sono chiari il mio amico è la donna e lui l'uomo. Lo spazio è stretto ma le mani fanno il loro lavoro, Ali ha il cuore in gola che batte forte qundo in gola gli entra un pisellone bello, bruno, duro e peloso. Tutta la fantasia che ha fatto per anni sul suo primo pompino sta diventando realtà. L'odore di uomo gli invade le narici, la bocca si riempe e si svuota con ritmo sapiente e regolare; il dottore prende la sua bell atesta bruna e lo spinge sempre con più forza finchè un schizzo caldo gli inonda la gola. Ali prova a deglutire il suo primo sperma non suo, non ci riesce; gli cola dalle labbra mentre il suo uomo mugola e si contorce. In 30 minuti tutto è finito; scende dall'auto e si incammina verso casa. La bocca ha ancora il sapore di seme per più di un'ora e lui se l'assapora tutto. Ali adesso guarda il mondo con occhi luminosi ed è felice! L'incontro non è stato brutale, ma invece intenso e "saporito". Adeso Ali ha paura. Teme che il suo amico che lo richiama anche 4 volte al giorno per un altro incontro voglia violare il suo culetto vergine. Ali mi dice che non si sente pronto per questo, ma che vede il il suo futuro molto più sereno.
12% (1/4)
 
Posted by ckyellow
2 years ago    Views: 45
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments