la sensualità dei piedi

Adesso vi voglio raccontare un'altra storia o esperienza che mi è capitata con il mio ex. In verità vorrei soprattutto sapere se ciò che dirò capita a qualcuno di voi. Bene...premetto che io sono la stessa Mari della foto e del racconto sul tanga. Avrete già letto che tra i miei giochi erotici vi è la pratica del footjob che tra l'altro ho scoperto a circa quarant'anni. Se dopo aver letto il mio racconto mi spiegate il motivo che ispira il mio ragazzo ad avere certi tipi di piacere sarò contenta. Ogni tanto sapete mentre io e lui siamo a letto a pomiciare e a toccarci reciprocamente a me viene voglia di succhiargli il pene e allora lui mi fa stendere e si mette sopra di me posizionando il suo pisello davanti alla mia bocca. Durante una delle prime volte che lo facevamo per gioco mentre glielo succhiavo alzai le gambe portando i piedi giusto ai lati delle sue orecchie e notai che lui si girava a destra e a sinistra per guardarli e ogni tanto fissava la mia bocca che succhiava. A un tratto mi afferrò i piedi e li posizionò in verticale dicendo:" amò li devi stendere sempre così! mi eccitano soprattutto quelle rughette che si formano sopra la pelle vellutata". Io allora li distesi del tutto con le dita verso l'alto tipo le ballerine, sapete, in modo che si fecero tutt'uno con la linea delle gambe. Allora gli chiesi ridacchiando:"così tesoro!?" e lui sospirò profondamente e mentre diceva si mi venne in bocca. Un'altro episodio che ricordo con piacere fu quando una volta ci stavamo toccando sul letto dopo che non ci eravamo visti per quasi una settimana. Mentre lo toccavo scoprendogli tutto il glande come piaceva a entrambi mi disse:" Mari fa' piano che mi fanno male i testicoli, ti ho desiderato tutta la settimana e ora saranno così pieni che schizzerò quasi un litro" a quelle parole mi eccitai così tanto che mi venne voglia di una cosa mai fatta e gli dissi:" amò vienimi addosso che non l'hai mai fatto!". Lui di s**tto si alzò dal letto mi fece stendere davanti a lui e disse:" tesò vuoi vedere come vengo in due secondi?" e io "si, voglio vedere". Lui si inginocchiò di fronte a me con quella cappella gonfia e bordeaux e mi disse:" amò scoprimi dolcemente e dammi il tuo piedino così noti quanto mi eccita!" Io gli afferrai il fallo con la mano e dolcemente glielo scoprivo fino in fondo andando avanti e indietro ma appena gli allungai il piede vicino al viso lui lo afferrò dicendo:" Mari guarda cosa mi succede" e cominciò a leccarmi tutta la parte interna del piede soffermandosi con la lingua nei punti dove mi si formavano più rughette. In quel preciso istante notai che il suo cazzo sgocciolava lentamente e si era gonfiato ancor di più. Io eccitata e meravigliata potei solo dire:" amò...ma com'è che è così grande!?" e lui:" hai i piedi più belli del mondo! potrei venire solo a guardarli" e mi venne addosso cacciando tanto sperma che avrei potuto spalmarlo dal seno fino alla fica e forse fino alle ginocchia. La sera dopo ci ritrovammo a pomiciare di nuovo e guardandogli il cazzo tutto scoperto, grosso e duro gli chiesi:" amò ma ieri ce l'avevi proprio enorme! ma veramente ti sei eccitato a causa dei piedi?". Lui rispose:" se hai ancora dei dubbi facciamo un altro giochino!" " stendiamoci uno di fronte all'altro e mostrami la tua fica aperta e i piedini distesi davanti a me!" io subito mi misi come voleva lui; fica aperta e il piede sinistro che scivolava lungo il suo addome. Mi disse:" stavolta scoprimi la cappella giusto tre volte e offrmi il piedino". Così come aveva fatto la sera prima mi afferrò il piede e mi leccò prima tutta la pianta e poi la zona delle "rughette" o "pieghette" come lui le chiamava. A me piaceva tanto... sentivo un fremito che partiva dai piedi e arrivava fino ai capezzoli! " la tua fica è tutta bagnata sulle alette tesò! e i tuoi piedi sono ancora più morbibi dei petali che hai!". A un tratto lo sentii appiccicare con forza la lingua alla mia pianta del piede e sborrò dovunque... sul lenzuolo, sulla mia mano, sul braccio, sulla coscia...dappertutto!!! ma c'è qualche coppia che si eccita nello stesso modo!!???
87% (6/1)
 
Categories: Fetish
Posted by ciucca
2 years ago    Views: 469
Comments (8)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
1 year ago
è come un viagra naturale, purtroppo a molte donne da persino fastidio farsi leccare i piedi....
2 years ago
Nel dedicarsi a far godere la propria femmina è necessario non dimenticare nessuna parte del corpo.
Penetrarti mentre leccando e succhiando i tuoi piedi dopo essersi dedicati ad ogni parte del tuo corpo deve essere una cosa meravigliosa.
ciucca
retired
2 years ago
ciao urbano, è un gioco questo che in verità mi ha svelato un mio amante...non sapevo che certe parti del corpo avessero una tale attrazione...poi me ne sono resa conto!!!!!!!
2 years ago
l arte del feticismo e di pochi e tanti fanno le facce quando chiedi di vedere i piedi ma chi ama i piedi sa che dai piedi si sale per scoprire sempre di piu la sensualita della tua compagna ... e massaggiandola scopri anche i suoi punti deboli ehehhe bacione teso by urbano
ciucca
retired
2 years ago
ehi ragazzi tutto quello che ci da piacere è eros!!!! se una donna ha dei bei piedi e li sa usare a volte l'orgasmo che si raggiunge è più bello della penetrazione!!!!
2 years ago
Io e la mia ragazza facciamo le stesse identiche cose, a lei piace anche solo quando mi masturbo guardando i suoi piedini! E' molto piacevole anche quando mi chiede di picchiettarle la pianta del piede con il cazzo
2 years ago
sbotrrare e giocare con i piedi è piacevole
2 years ago
sbotrrare e giocare con i piedi è piacevole