carsonwiller's Blog

Vita di parrocchia cap 4

Capitolo 4
Ben presto mi abituai a ricevere il grosso cazzo di Franco con regolarità. Adoravo andare da lui e vestirmi da scolaretta: gonnellina scozzese, calze al ginocchio e camicia bianca legata sull’addome piatto e l’immancabile cerchietto per tenere in ordine i capelli. Ormai mi muovevo disinvoltamente con i tacchi altissimi e il prologo era sempre lo stesso, un po’ di lavoro serale insieme e poco dopo ero già tra le sue braccia a strofinare il culetto nudo sulla sua patta. La mia crescente perversione mi spingeva a sbottonargli i pantaloni e inginocchiato sotto la scrivania gli succhiav... Continue»
Posted by carsonwiller 1 year ago

[Story] Vita di Parrocchia

Capitolo 1
Ho sempre frequentato la parrocchia, prima per il catechismo, poi come scout e infine come animatore. L’ambiente familiare e le tante attività mi hanno portato ad avere un buon rapporto con il mio parroco che mi conosce fin da bambino e con il quale ho sempre avuto confidenza e complicità. Quando Don Mario ci comunicò che avrebbe lasciato la parrocchia per il suo meritato pensionamento, tutti ci domandammo chi lo avrebbe sostituito. Pochi giorni dopo, durante una bella festa di ringraziamento per Don Mario, organizzata dal nostro gruppo di giovani, ci venne presentato Franco, un pr... Continue»
Posted by carsonwiller 1 year ago

[Story] Vita di parrocchia Cap 2

Capitolo 2
La sera dopo, appena libero degli impegni universitari e al termine della messa vespertina, ci trovammo ancora una volta soli al lavoro. Gli dissi che avevo visitato i siti porno gay nei quali navigava lui e ne consultammo alcuni eccitandoci in maniera pazzesca. Con un breve sguardo d’intesa eravamo già a letto completamente nudi, tenevo i capo sul suo petto villoso mentre osservavo estasiato il suo splendido cazzo, i nostri ritmi erano quelli di chi non ha fretta, lui spendidamente non si poneva con impazienza e consentiva che facessi gradualmente le mie prime esperienze. Oltre al... Continue»
Posted by carsonwiller 1 year ago  |  4

[Story] Vita di parrocchia cap 3

Capitolo 3
Ormai la mia trasformazione si era quasi completata, caschetto castano, leggero filo di trucco tacco 12 abbigliamento giusto e un civettuolo cerchietto per i capelli, una vera troietta in autoreggenti! Ormai solo la mia paura del suo grosso cazzo mi fermava dalla pia piena e completa femminilità, decisi di donargli la verginità anale come se fosse una prima notte di nozze. A casa avvertii che sarei andato con Don Franco a fare un sopralluogo per il prossimo campo con gli scout e invece mi preparai la valigia con un completino bianco, guepiere e giarrettiere per le calze di seta, sc... Continue»
Posted by carsonwiller 1 year ago  |  9

[Story] La mai padrona di casa 3

La signora Maria ovviamente non era vergine, ma 30anni di astinenza resero la sua figa stretta come quella di una ragazzina, io non so se sditalinandola lei nel sonno sia arrivata a venire ma aveva una aria soddisfatta del mio trattamento. Quella sera mi presi altre soddisfazioni strofinandole il cazzo eccitato sul viso e tra le labbra fino a venire sul broncio. La mia sborra non la svegliò e con il dito raccogliendola la feci assaporare alla sua bocca assetata che man mano che gliela offrivo deglutiva. L’indomani, pensai, si sveglierà col sapore del mio sperma. Quella notte fu la prima indime... Continue»
Posted by carsonwiller 1 year ago  |  1

[Story] la mia padrona di casa

Ero una giovane matricola di psicologia, avevo scelto la lontana Trento per laurearmi e il passaggio dalla Sardegna al clima del Trentino dei primi di novembre mi mise molta malinconia. A casa avevo la ragazza e qui ero assolutamente solo. Avevo preso una stanzetta in affitto da una cara signora Veneta di origine e vedova da molti anni che, vivendo sola, aveva sempre avuto una studentessa. Con me aveva fatto una eccezione perché gli ero risultato simpatico. Poteva essere mia nonna. Oltre i 65 anni capelli bianchissimi, occhiali, gonna di flanella e doppio maglioncino. Ai piedi le pantofole su... Continue»
Posted by carsonwiller 2 years ago  |  1

[Story] la mia padrona di casa 2

La mia curiosità per Maria e la lontananza dagli affetti col tempo diventò una vera ossessione. Quando la vedevo girare per casa non riuscivo a togliermi dalla mente le sue forme nude, le tettone pendenti quando si chinava in bagno e quel pelo folto che immaginavo odoroso attorno alla figona umida. Non riuscivo a dormire e mi segavo continuamente finché non mi venne un’idea. Maria per dormire prendeva alcune pastigliette di sonnifero che l’aiutavano a prendere sonno. Un poco alla volta mi sono impadronito di qualcuna delle sue pillole e ne ho accumulato un certo numero. La mia piccola scorta ... Continue»
Posted by carsonwiller 2 years ago  |  1

[Story] la mia padrona di casa 4

Avevo smesso di farmi le seghe e quando avevo desiderio c’era lei sempre pronta e disponibile. Mi preparava il pranzo e mentre io mangiavo la facevo infilare sotto il tavolo per sollazzarmi l’uccello. A un certo punto non capii più se lei era diventata la mia amante o io il suo toy boy. Il livello della nostra attività sessuale continuò a sollevarsi così la nostra complicità. Un pomeriggio mentre eravamo a letto ragionavamo sulla qualità del suo guardaroba e della biancheria intima. Per non parlare delle scarpe che più di tutto erano inadatte alla sua nuova vita. Decidemmo di uscire a fare sh... Continue»
Posted by carsonwiller 2 years ago
1