La massaggiatrice 2° parte

Nei giorni precedenti al prossimo appuntamento pensavo alla situazione che dovevo creare per dare sfogo alla mia voglia esibizionista senza però creare una reazione non voluta da parte della signora Luisa.
Avevo chiesto di fare l'idromassaggio prima del massaggio e mentre guidavo per recarmi alla viletta in periferia della città riassumevo il da farsi, arrivai davanti al cancello,suonai il campanello e dopo pochi istanti mi apparse la signora sorridente, mi apri' e salutandomi mi fece accomodare in un grande bagno dove era situata la vasca per l'idromassaggio.
La signora che indossava una leggera vestaglia celeste, adatta al gran caldo che faceva in quel mese di luglio, si avvicinò alla vasca e aprendo il rubinetto mi disse che tra un pò avrei potuto prepararmi , regolò i rubinetti e poi usci' dalla stanza.Io senza aspettare che la vasca si riempisse cominciai a spogliarmi rimanendo in un attimo tutto nudo, dopo pochi istanti luisa rientrò si avvicinò di nuovo alla vasca per sentire la temperatura dell'acqua senza dimostrareil minimo imbarazzo nel fermarsi al mio fianco sfiorando cosi' il mio corpo nudo e quandò si chinò per toccare l'acqua mi trovai il suo culo rotondo davanti al mio cazzo già quasi completamente eretto, poi si alzò dicendomi di aspettare ancora un pò aLLORA IO sedendomi sul water gli chiesi se potevo aprofittare e lei mentre mi dicva di si' accellerava il passo verso la porta dimostrando il suo pudore nel vedermi impegnato in quell'operazione. Naturalmente non avevo da fare nesun bisogno ma mi diverti' molto vederla allontanarsi un pò imbarazzata.La signora usci' lasciando la porta apereta e notai subito che era rimasta nell'ingresso dietro la porta emi guardava, mi stava spiando!A quel punto capii che era fatta, scesi dal water e cominciai a masturbarmi vo0ltandomi verso la porta aperta, poi vidi la spazzola per lavarsi la schiena, quelle con il manico lungo, lubrificai un pò il manico con il sapone, mi inginocchiai sul tappeto e, alla pecorina, con il culo rivolto verso la porta iniziai la mia esibizione! Prima mi dilatai bene iul buco del culo, mi eccitavo nel vedere che lei mi osservava sempre più incurante di farsi vedere era in piedisulla porta e io li' davanti mi infilòavo il manico della spazzola nel culo, dimenavo il culo mentre mi strantuffavo con quel grosso manico, godevo nel sapere che lei mi guardava, ad un tratto vidi che la signora entrò nella stanza, mi prese paura per un attimo, passè davanti a me per andare a chiudere il rubinetto! poi tornò indietro me la vidi davanti e temetti una sua reazione oi andò verso la porta e io sempre li' con il culo occupato da quel manico bianco, quando mi ru dietro si fermò io ormai ero troppo eccitato per ragionare, ad un tratto sentii due mani sulle natiche e il manico che non seguiva piùì i miei movimenti, era lei che accucciata dietro di me si era impadeonita del manici e me lo affondava tutto nel culo, io mi masturbVO MENTRE LEI MI INCULAVA CON QUELL'ARNES, IO TOLSI LA MANO DAL MIO CAZZO PER SOSTENERMI MEGLIO AL PAVIMENTO MA DOPO POCO SENTI UNA SUA MANO CHE MI AFFERRAVA IL CAZZO!
Pensate con una mano mi sfondava il culo e con l'altra mi masturbava , stavo per esplodere e quando lei si accorse che stavo per venire intensificò la velocità con la quale mi stantuffava il culo e quando ho sborrato mi ha ficcato tutto il manico nel culo!! Poi mi sono alzato e senza dire una parola mi sono avvicinato ala vasca lei mi ha detto che era pronta io sono entrato in acqua e ho fatto il bagno più rilassante di tuta la mia vita!! Purteoppo quando ci lasciammo la signora mi disse che sarebe dovuta trasferire a Belluno e quindi non ci saremmo più rivisti, mi dispiacque molto e la ricordo sempre!
83% (5/1)
 
Posted by carlo51
3 years ago    Views: 870
Comments (2)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
2 years ago
che bella situazione, troia la signora ma anche tu sei una gran puttana
3 years ago
Mi è venuto duro a leggere, bravo