AI GRANDI MAGAZZINI

Molti anni fa la mia famiglia e io ,andammo a fare spesa in un grande magazzino-uno tra i tanti alla periferia di Milano.C'era molta gente,affollatissimo prima della festa di Natale-persi di vista il carrello della spesa,dove i parenti si affrettavano a comprare il cibo per il pranzo e altre mille cose.prodotti per toilette giubbini e la gente faceva la calca nel reparto carne e tutti si davano da fare per l'evento e ogni reparto era stracolmo di gente-io ragazzino non ne potevo piu' e in una corsia-quella delle scarpe vidi un ragazzo sulla trentina che mi guardava,indossava una tuta blu e appena mi vide,comincio' a mettere le mani in tasca e a trstullarsi l'uccello-il mio cuore batteva all'impazzata sebbene io fossi imbarazatissimo non riuscivo a toglierli gli occhi di dosso-Nel reparto scarpe c'era poca gente e vidi questo ragazzo in tuta con felpino bianco come d'estate abbassarsi anche le mutande sl**p bianchi che esaltavano il suo cazzo duro-Poi si ricompose e mi fece un cenno con la testa-Mi ritrovai con lui nel bagno dell'autosilo neisottranei di quel grande magazzino-Fu lui a toccarmi -il mio cazzo era un legno e con aria molto disinvolta mi abbasso' i jeans e comincio' a succhiare il mio cazzo di ragazzo ma gia' bagnato dalla voglia.Mi prese dolcemente la testa e mi fece inginocchiare,cominciai a succhiare il suo grosso cazzo senza nemmeno rendermi conto-Mi giro' con un modo altrettanto dolce o cosi' sembrava a me e comincio' a leccarmi il culo-A parte i ciochetti tra ragazzini ,prima di allora nessuno mi aveva leccato il culo-brividi -stupore e voglia mi colsero all'improvviso.Nel frattempo senza che io me ne accorgessi si mise un preservativo e punto' il mio culetto che fremeva e nello stesso tempo temeva.Fu invece bellissimo,comincio'piano penetrandomi e strusciando solo con la cappella-io ero ormai a pecora e volevo provare il cazzo di un adulto-cosi' spostai il mio culo sempre piu' dentro il suo cazzo.Avendo un culetto cosi' stretto e lui un cazzo cosi' grosso sentivo che si muoveva sempre piu velocemente dentro me-poi sentii'un brivido indimenticabile-qualcosa di caldo-aveva sborrato nel mio culo -si tolse il preservativo e con due colpi di bocca mi fece venire e la mia sborra la ingoio' tutta-poi svuoto' la sborra nel preservativo e mi face succhiare il suo cazzo fino all'ultima goccia-Uscimmo dal bagno io per primo e lui il mio uomo non lo vidi piu',ma la sua tuta blu non la dimentichero' mai.
78% (12/4)
 
Categories: Gay Male
Posted by caldo90
2 years ago    Views: 1,150
Comments (2)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
1 year ago
questa storia mi ha fatto eccitare
2 years ago
Thank you very much