mia zia

Questo e' il racconto della mia prima esperienza con mia zia.
Avevo a quel tempo 23 anni e per motivi di lavoro d'estate mi trasferivo nella casa al mare di famiglia.
Generalmente ero solo in casa, ma dopo alcuni giorni mi raggiunsero i miei zii. Mia zia (moglie del fratello di mio padre) era una stupenda donna di 45 anni, alta circa 1,60mt seno nella norma ed un sedere esageratamente arrapante, ingrandito un po' dall'eta' ma sempre stupendo. Mio zio suo coetaneo veniva soltanto nei weekend a causa del suo lavoro
Cosi' una sera rientrato da lavoro trovo mia zia in casa che mi propone di andare a cena fuori, ovviamente accetto ed usciamo per andare al ristorante. Mia zia indossava un pantaloncino corto molto attillato che evidenziava molto il suo arrapante culo. Durante la cena bevemmo entrambi molto vino, cosi' che al nostro ritorno a casa eravamo molto allegri. Mentre saliva le scale di casa ero incantato con lo sguardo sul suo culo e gia' sentivo un'enorme erezione crescere nelle mutando, arrivati sul pianerottolo mia zia si abbassa un poco per infilare la chiave ed io mi trovo con il suo culo quasi appoggiato al mio basso ventre, e' difficile descrivere quelle sensazioni...un attimo pensavo di scostarmi, un attimo dopo di avvicinarmi....avevo un'enorme confusione in testa, fatto sta che lei spostandosi leggermente spinge il suo sedere sulla mia patta. La sensazione fu' magnifica il caldo sedere appoggiato sul mio pisello che cresceva ogni secondo di piu'.
Poi come se niente fosse entra in casa senza dar peso alla cosa, credo non sia stata neanche una mossa intenzionale da parte sua, ad ogni modo vedevo uno strano sorriso sul suo volto.
Visto il caldo e l'abbondante vino bevuto a cena, decidiamo di cambiarci e metterci piu' comodi preparandoci per la notte. Io rimango con una canottiera nera e pantaloncino di quelli che si usano per giocare a calcio, sotto niente mutande. Mia zia invece per poco non mi fa venire un infarto quando si presenta in salone, indossa una leggerissima camicia da notte, niente reggiseno e un tanga che ho modo di vedere quando girata con il culo verso di me si piega e vedo una sottile striscia nera infilarsi tra le sue abbondanti chiappe.
Cominciamo a parlare del piu' e del meno quando mia zia mi chiede se volessi bere qualcosa, offrendomi di assaggiare un limoncello fatto da lei.

Accetto e lei sorridendo va in cucina, dopo 10 secondi la raggiungo e la trovo abbassata davanti al frigo mentre cercava di prendere la bottiglia nel freezer, mi avvicino chiedendole se occorre aiuto...immediatamente vedo il suo eccitante culo davanti a me, ora non ho le mutande e il mio cazzo cresce senza costrizioni tendendo la sottile stoffa dei pantaloncini. Vorrei appogiarmi alle sue stupende chiappe ma sono bloccato dalla paura di una sua reazione negativa, alla fine desisto ma oramai il mio cazzo e' tesissimo e la cappella bagnata bagna il mio pantaloncino per fortuna scuro. Mentre mia zia prende due bicchieri dalla mensola sopra il lavandino inavvertitamente fa cadere una tazza in terra che si disintegra in mille pezzi. Zia comincia a raccogliere i cocci tenendo una mano poggiata al lavandino ed abbassandosi per raccogliere i cocci con l'altra mano. A quel punto non potevo piu' res****re, cosi' lentamente mi avvicinai da dietro a quel culo cosi' eccitante e mentre le chiedevo se potevo aiutarla sfiorai leggermente quelle chiappe con la mia patta. Mia zia si gira e guardandomi mi chiede di prendere il raccogli immondizia, lo faccio immediatamente e sempre da dietro le porgo la paletta. Mentre la zia si gira sempre stando piegata per prendere la paletta, si muove leggermente all'indietro e cosi' spinge involontariamente le sue chiappone aperte verso il mio cazzone tesissimo. La sensazione fu stupenda...il mio cazzone durissimo era ora poggiato sulla sua chiappa sinistra, muovendo leggermente il bacino sento la cappella scivolare lentamente verso lo spacco del culo, un urto improvviso della mia cappella...che finito di sondare la chiappa sbatte vigorosamente sullo spacco. A questo punto un mugolio mi riporta alla realta', mia zia ancora piegata davanti a me emette un mugolio di piacere quando la mia cappella spinge tra le sue chiappe. Prendo questa reazione come un suo invito a continuare, cosi' mi struscio con ancora piu' forza su quelle stupende chiappe, il mio cazzo non sta piu' nei pantaloncini e l'assenza delle mie mutande rende la situazione ancor piu' eccitante. La cappella e' oramai fuori dai pantaloncini e batte vigorosamente tra le chiappe di zia, lei a questo punto si gira ed immediatamente il suo sguardo cade tra le mie gambe. Una situazione assurda, meta' cazzo fuori dai pantaloncini, duro come un palo con la cappella che sbava. Zia senza dire una parola comincia a carezzare la cappella delicatamente, poi passa al cazzo stringendolo tra le sue mani. Sento l'altra sua mano poggiarsi sulle palle mentre incantato osservo la scena...poi come scosso dall'eccitazione comincio a far scorrere le mie mani sulla sua schiena fino ad arrivare al culo, che comincio a martoriare con le mie mani e sento che zia e' completamente bagnata tra le gambe.
A questo punto mia mi abbassa il pantaloncino e senza dire nulla si inginocchia davanti a me, il mio cazzo e' ora a 10cm dalla sua faccia. Vedo il suo viso avvicinarsi lentamente mentre tiene il mio cazzone stretto nella mano sinistra, poi d'improvviso la sua lingua tocca la mia cappella e passa lentamente su tutta l'asta...sto morendo dal piacere, cosi' carezzando la sua nuca la spingo sul mio bacino. In un istante sento il mio cazzo avvolto dalla sua calda bocca e la sua lingua bagnata che lecca tutto. Sento che sto per venire e mentre lei continua a succhiare mentre non ha mai smesso di segarmi con la sua mano, comincio a muovere il bacino dettando il ritmo di quella magnifica scopata in bocca. Passano neanche due minuti che sento il mio orgasmo arrivare...senza darle alcun preavviso comincio a spruzzare enormi fiotti di sperma nella sua bocca, al terzo schizzo la zia si sposta e sputa un po' di sperma, mentre io continuo masturbandomi a spruzzare tutta la sborra sulla sua faccia.....
Fu' la prima di tante altre esperienze con mia zia, la quale poi mi introdusse verso stupende esperienze anche con altre donne mature e persino con un'altra mia zia, sua cognata.
Spero vi sia piaciuta la mia esperienza, se volete contattatemi la mia email e' fabioobulaa@hotmail.it
Dopo quella volta presi piu' sicurezza di fronte alle donne, e dopo neanche un mese ebbi un'incredibile ed inaspettata esperienza con una cinquantenne zia di un mio amico e madre di una mia amica che invito' me ed il mio amico (suo nipote) a passare alcuni giorni nella sua casa al mare.

100% (6/0)
 
Categories: First TimeMatureTaboo
Posted by bulaa
8 months ago    Views: 2,802
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments