La mia prima sega ad un maschio

Me lo prende in mano senza troppi complimenti. Me lo stringe con forza e la muove lentamente su e giù scoprendomelo e ricomprendolo completamente. Dopo pochi secondi il mio cazzo è già di marmo. Non pensavo che potesse essere una cosa tanto eccitante. Anche lui sembra apprezzare molto il fatto di averlo tra le mani. Lo fissa senza staccare gli occhi neanche per un secondo mentre con la mano continua a segarsi. Il porno sul televisore in fondo al letto va avanti ma a lui sembra non interessare più di tanto. Mille pensieri iniziano a venirmi alla mente: chissà che non sia davvero così eccitante fare una sega ad un altro uomo...
Alla fine preso dall'eccitazione del momento glielo prendo in mano. Lui sembra apprezzare e mi lascia campo libero. Anche il suo cazzo è durissimo ed impugnarlo mi da una sensazione decisamente eccitante. E' un po' più grande del mio, sia il lunghezza che in larghezza, non di molto, quel tanto che basta per farmi sentire la differenza e farmi eccitare ancora di più. Lui intanto continua a segarmi senza sosta. Dopo un po' mi propone di togliere i pantaloni: in effetti le cerniere danno noia ed i movimenti sono un po' impediti. In pochi secondi li togliamo rimanendo in mutande. Entrambi indossiamo dei boxer di cotone, i miei sono attillati mentre i suoi sono larghi. Dopo qualche attimo di esitazione io mi tolgo anche quelli. Lui non dice nulla ma dallo sguardo intuisco che la cosa non gli dispiace e dopo qualche secondo segue il mio esempio. Ci sdraiamo nuovamente sul mio letto, adesso abbiamo addosso solamente una maglietta a mezze maniche. Allungo nuovamente la mano verso il suo cazzo e lo impugno con decisione. Nudi è tutto più facile. Mi muovo lentamente, ormai ci ho preso gusto: non avrei mai immaginato che segare un altro cazzo potesse essere così eccitante. Il mio amico mi lascia fare per qualche minuto, poi anche lui riprende a segarmi. Ormai non riesco più a trattenermi, non voglio venire prima di lui ma non ce la faccio veramente più. Lui inevitabilmente se ne accorge; si ferma appena un istante prima che io venga:
"Ti faccio venire se mi fai venire anche tu"
"Si, ci sto" In quel momento avrei accettato qualunque cosa purchè mi facesse venire con le sue mani.
Lui si sposta per mettersi più comodo, si bagna le dita e poi ricomincia a segarmi.
"Dimmi quando ti manca poco" ed io rispondo con un gesto di assenzo con la testa. La mano si muove sempre più veloce e non ci mette molto per farmi tornare sull'orlo dell'orgasmo. Tento di trattenermi in tutti i modi ma alla fine non riesco. Il mio respiro si fa profondo ed affannoso...
"Ci, sono, sto per venire"...mi afferra il cazzo con entrambe le mani e lo sega con violenza, pochi movimenti e già sto venendo. Sicuramente è uno degli orgasmi più lunghi e intensi che abbia mai avuto fino a quel momento, fa quasi male da quanto è forte. Quando è finito dopo un attimo di stordimento mi riprendo. Lui mi guarda compiaciuto e mi passa due fazzoletti. Sono pieno di sperma: sulla pancia, sul collo, è arrivato perfino sul muro alla testa del letto. Dopo aver asciugato tutto faccio mettere comodo il mio amico e mi dedico a lui. Mentre mi sistemo mi rendo conto che lo schermo del televisore è ormai nero. Il porno è finito, chissà da quanto ormai.
Una volta risistemato lo bagno per bene e poi inizio a segarlo. Parto molto lentamente: con una mano gli massaggio le palle e con l'altra lo sego con movimenti molto ampi e lenti. Il suo cazzo è durissimo e lui ansima affannosamente. Pian piano aumento sempre di più il ritmo ed a tratti lo sego con due mani. Lui sembra apprezzare la tecnica, ansima sempre più forte, ormai non riesce a stare fermo. Ogni tanto ha un sussulto e muove le gambe cercando di massimizzare il piacere.
"Oh, si, non ti fermare... sto per sborrare"...
Lo prendo con entrambe le mani e lo sego stringendo più che posso. Passa qualche secondo ed alla fine viene emettendo qualche gemito soffocato. Uno, due, tre, quattro, cinque... perdo quasi il conto dei fiotti di sperma che escono dal suo cazzo pulsante. Alla fine sono 12, qualcuno gli è andato a finire perfino in piena faccia. Gli passo un fazzoletto e dopo qualche secondo si riprende e si asciuga un po'. Mi guarda soddisfatto:
"Vedo che non è dispiaciuto neanche a te farmi sborrare... hai di nuovo il cazzo in tiro"
Era vero, mi ero arrapato talmente tanto nel farlo venire che avevo di nuovo una voglia atroce ed un cazzo duro come il marmo.
"È stato meglio di quanto pensavo in effetti"
"Lo rifacciamo?"
"Prima andiamo a darci una ripulita in bagno..."


---Se volete il seguito commentate o mandatemi MP---
92% (11/1)
 
Posted by Ripper86
2 years ago    Views: 1,296
Comments (7)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
1 year ago
molto eccitante! come è andata a finire?
1 year ago
Bel racconto..sembra di essere li...molto eccitante...bravo..
1 year ago
si è un racconto carino, orsolupo, è fresco e un po' ingenuo. E per essere la prima volta... è già parecchio disinvolto.... Cmq prendere in bocca il primo che lo sfodera è roba da ragazze (o da fr...). Tra maschi la conficenza arriva dopo il feeling e qui non sappiamo quanto ce n'è.. Il racconto inizia senza premesse e sembra che la cosa sia combinata pura curiosità.
2 years ago
bella storia... ma non vi è venuta voglia anche di sbocchinarvi già che c'eravate?
2 years ago
Racconto eccitante mi e venuto duro anche a me. Mi piacerebbe provare!
2 years ago
Bella storia, se vuoi possiamo organizzare, in tre se ti va
2 years ago
Bella storia, mi sono masturbato anch'io !!!!!!!