A lezione da Stefany Seconda Parte

Stefany capì subito chi era alla porta, era la madre di Elisa. Pensava che doveva essere ancora più troia della figlia e avrebbe dovuta accoglierla come si deve. Stefany si vestì e si aggiustò i capelli, diede un occhiata a Elisa, la vide stesa a gambe aperte con gli occhi semichiusi. Doveva ancora digerire la sbornia, non era in grado di reggersi in piedi, sembrava come se avesse tutti i suoi buchi riempiti di cazzi. Stefany sorrise e si avviò alla porta, aprì e fu invasa dal profumo di Maria. Stefany le diede un occhiata dalla testa a i piedi, inodossava un pantalone verde molto stretto, e una maglietta gialla con scollatura che metteva in risalto le tette. Era davvero sexy, propio come immaginava. Tale madre tale figlia. Stefany le fece un sorriso pregandola di entrare. Maria si guardò intorno e fece i complimrnti sulla casa, Stefany ringraziò e gli fece strada dicendogli che stavano studiando in stanza. La porta della stanza era socchiusa, Stefany con furbizia fece entrare prima la madre di Elisa e non appena entrata, Stefany si accinse ad entrare chiudendo la porta a chiave. Maria rimase pietrificata, il suo sguardò si posò sul letto, vide sua figlia in uno stato incosciente, nuda, sudata, le tracce di sangue sul letto. Non ebbe tempo di urlare che Stefany la spinse a terra e si mise a cavalcioni su di lei. Maria cominciò a dimenarsi ma Stefany gli diede un paio di schiaffi che la calmarono. Blocco i suoi polsi e comiciò a far scivolare la sua lingua sul collo di Maria per poi spostarsi sul viso. Maria cominciò a dimenarsi con la testa ma Stefany le bloccò il viso con una mano e affondò la sua bocca su quella di Maria. La lingua di stefany si fece largo fra i denti e labbra di mery che apri la bocca e stefany condusse la sua lingua dentro. Cominciò ad esplorare la bocca di Maria toccando la lingua per poi mordergli il labbro e prendere la lingua e succhiargliela. Maria cominciò a chiamare stefany puttana e pervertita. e questo fece arrabbiare molto Stefany che strappò la scollatura di Maria lasciandola in reggiseno. Afferrò il seno e cominciò a palparlo, alzó le coppe e prese a mordicchiarlo lasciandogli i segni dei suoi denti. Afferrò un capezzolo fra i denti e mordendolo e succhiandolo senti Maria che le implorava di fermarsi e di lascarle andare. Stefany condusse le mani nei pantaloni di quella puttana e quando sentii che la sua fica era fradicia gli sfilò i pantaloni lasciandola solo in biancheria. Decise che doveva avere una punizione, si mise la mano in bocca insalivandola per bene, allargó le gambe di maria e gli infilò tutta la mano dentro!! Maria emise un urlo ma Stefany la prese per i capelli e la sbatté a terra spingendo la mano nella sua fica. Maria continuava a insultare Stefany pesantemente, si sentiva la fica piena e sfondata, provava un misto di piacere e paura e pensava cosa Stefany avesse fatto a sua figlia. << Hai propio una fica bella larga Troia, ne hai presi di cazzi vero?>> < sei una puttana che cosa hai fatto a mia figlia?> Stefany non si fece ripetere più quegli insulti. Prese Maria per i capelli e la buttò sul letto di fronte le gambe di sua figlia. << Guarda che bella fica ha tua figlia, ora devi leccargliela capito troia?>> Maria stava già per ribbelarsi ma Stefany gli spinse la testa verso la fica di Elisa e la tenne ferma. Maria cominciò a lacrimare e con insicurezza tiro la lingua fuori e fece scorrerla sulle labbra di Elisa per poi leccare su e scendere di nuovo giù. Stefany si svestì di nuovo, prese il fallo e se lo riallacciò, aveva davanti quel culo di Maria, e non ci mese molto a decidere di sfondarlo. Afferrò Maria per i fianchi puntò il fallo sull' ano e ZUNNN. Il fallo penetrò con ferocia dentro il culo di Maria la quale gridò di dolore. Stefany cominciò a sculacciarla e a spingere sempre più veloce, osservava come quel buco si allargasse sempre più. Maria continuò a bagnare sua figlia, Elisa sembrava sentire una lingua che roteva intorno al clitoride, sentiva quella lingua che si concentrava tutta in quel punto, stimolava il clitoride inzuppandolo di saliva. Più la madre leccava più si bagnava, sentii la lingua scendere giù e farsi largo fra le pareti della sua cavità, tremava e sudava, si sentiva tutto il calore spostarsi li sotto, qualcuno la stava scopando con la lingua e gli piaceva tanto, sentiva quel tocco bagnato strusciargli dentro con gran velocità. Pensò che doveva essere qualcuno con grande esperienza. La sbornia cominciava a smaltirla e stava capendo cosa succedeva. Sua madre le stava scopando la fica, Stefany stava sfondando il culo di sua madre. Tutto ciò le procurò un orgasmo fulminante e intenso. Afferrò la testa di sua madre, la tenne ferma sulla sua fica e con urlo che risuonò in tutta la stanza
《 ECCOLOO VENGOOO ODDIOOO》Stefany guardò quella troietta raggiungere l'orgasmo, e pensava che la prossima doveva essere la madre....
100% (2/0)
 
Posted by Johnes89
8 months ago    Views: 268
Comments
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
No comments