la puttana di firenze

A firenze ci vivo e ci lavoro. Bella città, si mangia bene e ci sono belle ragazze ... io che sono timido e impacciato e inesperto, devo dirlo un pò brutto, faccio fatica sempre a rimorchiare e quindi colleziono rifiuti, delusioni e tanti vaffanculo. Per distrarmi e dimenticare vedo alcool e guardo i porno. Vado in giro per cinema porno, ho una collezione di vecchi dvd che vorrei regalare e una acotta per Moana Pozzi. Lei mi ha lasciato e da grande segaiolo non trovo nessuna alla sua altezza. Si infatti, lei Moana era al top delle pompe e aveva un culo da sballo. La sua unica colpa è che me la sogni spesso, io come tanti italiani. Molte la vogliono copiare ma Moana resta inimitabile e penso che nessuna come lei potrà rinascere. Oggi devo trovare una da scopare, finisce che vai di quà, vai di là. Quando non lavoro, non studio, passo le giornate chiuso al cesso a farmi seghe. E' una vita misera la mia, in cerca di un pò di amore e di felità. A me dell'amore non me ne fregato mai nulla. Tanto sono felice lo stesso perchè non devo dare soldi alla mia ex ragazza, che mi ha piantato ed è andata con un'altro.


Stasera si prova ad andare a puttane. Vado in centro, vado sui viali e noto delle ragazze che nottetempo si posteggiano in cerca di clienti. E' notte fonda, le prostitute sono da sole o in coppia e passano il tempo a fumare o a chiacchierare. Ogni volta che vado con una puttana ho paura, sono teso, e impacciato. Faccio il giro in macchina e ne scorga una. Una ragazza giovane, bella, capelli lunghi e ricchi, pelle scura. Mi fermo a parlare con lei che subito salta su in macchina. Scambiamo due parole e capisco subito che è una straniera. Dove si và ? Andiamo a casa tua ? Lei non si fida e mi dice di no ! Vieni a casa mia ? E lei mi dice ancora di no ! Beh ... allora vediamo di finire bene questa serata di domenica, non voglio fare tardi perchè domani mi devo alzare presto di mattina per andare a lavorare. Tutta la settimana a lavorare e niente relax ... Bene, ci appartiamo in un posto lontano e isolato ... caccio fuori i soldi e dopo ... tiro fuori il cazzo ! Oh Dio il cazzo mio è già così duro che sembra la torre di Pisa, ho la cappella a punta pronta per e3ssere succhiata. Lei mi dice stai tranquillo, rilassati, non aver paura ... io sono brava e so come si fà. Una bella ragazza, educata che dopo essersi presentata con nome e mi dice sono di quel paese mi dice dopo la consueta frase : "50 euro per scopare bocca e figa, amore ... " Io rispondo "Amore andiamo che ho voglia di farmi succhiare il cazzo ...". Non ho parole, ho la gola secca ... mi apro i pantaloni, tiro fuori il mio cazzo, si incomincia a scopare. Io sto seduto in macchina e lei con la testa chinata impugna il mio cazzo e lo portas alla bocca ... rifiuto il preservativo perchè mi fà male. La sua bocca affonda, la sua lingua lecca e bagna la punta, mentre la mano me lo mena su e giù. Sento la sua bocca su di me, io mi eccito e comincio a incitarla sempre più : Succhia ... si brava così menami il cazzo ... che dopo ti sborro in bocca ... Lei non dice una parola, non alza lo svuordo e continua a menare e a succhiare. Pochi minuti e sento le mie palle scoppiare, una fiume di sborra gli riempie la bocca bocca. Lei ha tutta le labbra bagnate e la bocca piena ... e io preoccupato gli dico : Non mi sporcare la macchina, l'ho lavato oggi ... allora lei decide di ingoiare tutto, e dopo che che si è sistemata le mutandine mi dà un bacino sulle labbra e dice : Quando vuoi mi trovi sempre qui ... adesso il tuo cazzo è mio ! In lontananza vedo palazzi, torri e pure il campanile di una chiesa. Penso avrò peccato stasera ? Che Dio mi perdoni ... ma se ci starebbe un bordello in ogni città queste povere ragazze non sarebbero sfruttate o costrette a lavorare per strada al freddo e al gelo, come si fà in Francia, in Olanda, negli >Stati Uniti etc etc.


Chi ha conosciuto Martina di Haiti non se la scorda più. Neanche io me la dimentico ... il desiderio mi arde dentro di cose proibite. Lei mi sorride e mi lascia pure il telefono ... passano settimane. Faccio sogni erotici, mi sogno di scoparmi le mie colleghe di lavoro, poche e pure brutte ... sogno di scoparmi la signora dell'edicola, la barista del caffè accanto e le commesse della Coop. Cazzo io oramai ho perso la testa ! L'idea fissa del sesso non mi abbandona ... Finalmente domenica, oggi giorno di festa. Stasera vado a trovare Martina la puttana. Cazzo piove e fà pure freddo ! Allora la chiamo al telefono ... mi risponde e mi dice che stasera non esce ! Lavoro solo a casa ! Bene dico io ... dove sei ? Lei vuole sapere chi sono ... sono passati quasi venti giorni e lei già si scopata mezza firenze ! Finalmente si ricorda ... quello della macchina blu ! Ci vado a casa ... scusa ho perso tempo a parcheggiare e non c'era neanche un posto libero. Oramai qui non sanno più dove mettere i palazzi, hanno costruito, si sono arricchiti dimenticandosi dei parcheggi ...

Allora amore come stai ? Ho il cazzo duro che mi scoppia dico io ... bene che fai ancora vestito. Ed io già butto in aria i vestiti, una scarpa qua l'altra là ... sono già nudo. E lei in ginocchio davanti a me a succhiarmi il cazzo. Complimenti dice ... di cazzi così belli ne ho visti pochi. Un bel siluro che ti voglio piantare in culo ... penso io. Si scopa, me la scopo davanti ... le mie mani la tengono per i fianchi, che coscie di velluto, le belle tette ma un pensiero mi torm3nta. Lei messa a pecorina ... io gli lecco il buco del culo e gli chiedo se lei gradisce. Lei mi chiede un extra di 20 euro ... Amore dico io ma che discorsi sono ... pagato, lei si rimette con il culo in aria e io, dopo avermelo lubrificato di olio di vasellina (ndr il tubetto me lo sono portato io da casa) gli punto il mio cazzo diretto sul buco del culo e lo affondo ! Con mia sorpresa entrà senza fare tante storie ... io spingo in fondo e arrivo fino alle palle ! La vedo per un attimo soffrire e mi supplica di fare piano ... il cazzo mio è veramente grosso. Continuo a pompare in culo, lei chiude gli occhi e la sento gemire ... non passano 2 minuti che gli vengo dentro il culo ... io mi riprendo e pure lei. Sfinito e sudato mi siedo nudo su una poltrona. Lei mi dice : che bella scopata ho goduto ... pure io rispondo. Per la prima volta in vita mia mi sono inculato una ragazza che conoscevo da poco. Mai in vita mia ho goduto così tanto ... e un pò dispiaciuto gli chiedo : Ti ho fatto male io ? No ... lei mi guarda con quegli suoi occhi dolci e mi sorride, e mi dice amore a me piace il cazzo, piacciono i soldi e questo è il mio lavoro.

Dopo averla salutata pensai : quando la prossima volta ? Quando succederà con una ragazza italiana ? Con la mia ragazza ? Con mia moglie ? Con la puttana della porta accanto ? ... intanto passano i giorni, lavoro, casa, bar, lavoro, casa, bar, lavoro, casa, bar ... mi sono rotto le palle! Stasera che è giovedi ho voglia di andare a puttane, di andare dalla Martina. La chiamo ... non risponde. La vado a cercare. Nulla ! Vado a casa sua e mi dice la sua amica che non abita più là ... ha cambiato casa, cambiato strada e forse città ! Cazzo sono tre mesi che spero sempre di rincontrarla ... ma niente da fare. Mi rimane un bel ricordo di Lei, una ragazza dolce che lavora e vive di questo lavoro ... la puttana. Quella volta mi disse che mandava a casa una parte dei soldi guadagnati per la sua famiglia ... senza che nessuno la aiuti, in Italia rimane solo una strada da fare ! Voglio una ragazza così nel mio letto tutte le sere ... io sarei disposto pure a sposarla una puttana e troia così. Le puttane vivono grazie a infelici scapoloni come me, o a mariti insoddisfatti ... a Firenze come in tutte le città manca un bordello e quelli che trovano li fanno chiudere perchè i*****li. Ma cosa cè di i*****le penso io ? Pagano le tasse, sono protette, sono visitate e uno è più tranquillo, sicuro, felice e soddisfatto. Succede all'estero non in Italia. Beh ... ho capito che se vuoi scopare e non perdere tempo in discoteche e ristoranti, in profumi e fiori, per fare prima si vanno a cercare le ragazze da marciapiede per provare una emozione a pagamento. Io penso adesso prendo il sesso che l'amore domani arriverà ... si domani è un altro giorno.








56% (5/4)
 
Posted by Duron62
2 years ago    Views: 2,006
Comments (3)
Reply for:
Reply text
Please login or register to post comments.
2 years ago
in pratica e' la storia della mia vita,il segreto della vita umana sta nel capire quale formula puo' darti la felicita' sta' a te scegliere,tanti auguri!!!
2 years ago
E' un racconto meraviglioso, mi ricorda lo stile di Tondelli, paceallanimasua.
2 years ago
bravo , domani è un altro giorno . ti dico io da donna , siamo tutte puttane , quindi hai detto bene puoi sposare anche una da marciapiede , siamo tutte uguali anzi , quella da marciapiede se ti sposa e per amore e , se non sarai tu a chiederglielo non ti tradira mai !